Gualtiero Marchesi è morto: addio al celebre chef, Carlo Cracco e Ernst Knam tra i suoi allievi

27/12/2017 di Emanuela Longo

Si è spento all’età di 87 anni Gualtiero Marchesi, uno dei più importanti chef a livello mondiale, maestro riconosciuto e decano anche degli chef televisivi italiani. Il mondo della cucina italiana e non solo è in lutto dopo la notizia della morte del grande maestro, sopraggiunta alle ore 18:00 di ieri, nella sua casa a Milano, circondato dall’affetto dei propri cari che ne hanno dato conferma alle agenzie, come annuncia Sorrisi.com. numerose le riconoscenze collezionate nel corso della sua lunga carriera.

Gualtiero Marchesi è morto: la polemica di Carlo Cracco

Titolare del ristorante “l Marchesino nell’ottobre scorso aveva lasciato il rettorato di Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana dove si insegna il mestiere del cuoco e del pasticcere. Classe 1930, Marchesi ha vissuto un’intera esistenza all’insegna della cucina, sin da piccolo, dal momento che i genitori erano gestori di un ristorante-albergo.

Dopo gli studi in Svizzera, alla scuola alberghiera di Lucerna, passò alla “nuovelle cuisine” a Parigi. Nel 1977 aprì il suo primo ristorante a Milano, che in soli due anni si aggiudicò due stelle Michelin. Nel 1986 è diventato il primo chef italiano a collezionare tre stelle anche se poi nel 2008, in polemica con gli autori della celebre guida, è stato il primo chef al mondo a rinunciare alle stelle della guida francese.

Tanti i celebri chef della tv che furono suoi allievi e tra gli altri anche Carlo Cracco ed Ernst Knam. Il primo, proprio lo scorso anno entrò in polemica con Gualtiero proprio in occasione del suo sbarco in tv. Lo stesso Marchesi, in passato, aveva criticato non poco gli chef televisivi. “Marchesi dice che la sua sarà una tv educativa? E certo! …. Adesso arriva lui a coprire questa mancanza…”, aveva detto Cracco a Tv Talk. Al programma di RaiTre aveva aggiunto: “Purtroppo la memoria è sempre corta. Marchesi fu tra i primi ad andare in tv, ma non funzionò. Me lo ricordo bene, era un programma su Rai 2, perché anche io andai qualche volta come assistente. Ci siamo chiesti perché non abbia funzionato. Probabilmente era ancora troppo presto. Poi lui ha criticato molto tutti questi chef in televisione…. ma adesso andrà lui a coprire questa mancanza…”.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI