Film su Pamela Prati bloccato dai suoi legali: “altamente lesivo per la showgirl”

20/07/2019 di Emanuela Longo

Pamela Prati

Il film su Pamela Prati e sullo scandalo legato al mancato matrimonio con Mark Caltagirone non si farà. La pellicola, per la regia di Gianni Ippoliti e dal titolo “Mark Caltagirone, una storia italiana”, è stata stoppata dai legali della stessa ex diva del Bagaglino. A confermarlo è stato lo stesso regista che il prossimo 26 luglio avrebbe trasmesso il trailer del suo lavoro nell’ambito del Festival del Cinema di Maratea. I legali della showgirl, tuttavia, hanno diffidato l’organizzazione delle Giornate del Cinema Lucano a proiettare il corto di circa due minuti e mezzo. Lo stesso Ippoliti che ha spiegato le ragioni all’Adnkronos, “perché secondo gli avvocati della Prati si preannuncia altamente lesivo per la showgirl e quindi potrebbe danneggiarla”.

Film su Pamela Prati e Mark Caltagirone bloccato dai legali della showgirl

Dopo le richieste dirette degli avvocati di Pamela Prati, gli organizzatori della manifestazione hanno deciso di rispettare la decisione e non trasmettere il corto sullo scandalo Mark Caltagirone. “Capisco che avrebbe voluto fare prima il film Pamela”, ha ironizzato il conduttore e giornalista “ma avrebbe potuto vederlo prima o farmi una telefonata, visto che le ho anche salvato la vita una volta, quando ebbe una congestione in macchina”.

Ippoliti, nel suo intervento all’Adnkronos ha rivelato un retroscena inedito: “Era il 1991 e stavamo andando a Rio Del Garda per la presentazione dei palinsesti Rai. Io sono pranoterapeuta e lei aveva dei fortissimi dolori allo stomaco così io le appoggiai una mano e Pamela si sentì subito meglio”. Poi, rivolgendosi alla showgirl Ippoliti ha aggiunto: “La prossima volta non ti salverò, te la vedrai da sola”.

Il giornalista ha detto la sua anche sulla scelta di fare un film sul Prati Gate: “Dopo mesi che si è parlato di questa storia, con la fine dei palinsesti invernali, gli italiani sono stati lasciati ‘scoperti’ e ‘in sospeso’, la tv va in vacanza e noi invece abbiamo fatto un corto, un fanta-thriller ispirato a Ionescu e quindi al teatro dell’assurdo”. E sulla trama ha rivelato: “Nella mia pellicola Mark Caltagirone esiste e si vuole sposare… ma non dirò altro”.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI