David Rossi, suicidio o omicidio? Lo speciale de Le Iene con Antonino Monteleone, stasera su Italia 1

21/03/2019 di Vincenzo Faraone

Questa sera, giovedì 21 marzo, dalle ore 21.10 circa andrà in onda su Italia 1 lo speciale de Le Iene dedicato interamente alla morte di David Rossi, il manager di Monte dei Paschi di Siena dal titolo “Caso David Rossi: suicidio o omicidio?”. Antonino Monteleone presenterà l’inchiesta che sta portando avanti da ormai due anni su come sia caduto dalla finestra della banca il manager la sera del 6 marzo 2013. La figlia della vittima, Carolina Orlandi, tramite il sito del programma ha annunciato che con l’avvocato Carmelo Miceli stanno lavorando per chiedere la riapertura delle indagini, e si rivolge direttamente alla procura di Siena e al procuratore capo Vitello: “saranno davvero dalla nostra parte questa volta per capire perché sia caduto da quella finestra?”.

Caso David Rossi, suicidio o omicidio? Speciale Le Iene

La Orlandi infatti spiega: “nella nostra battaglia per sapere la verità abbiamo ottenuto soltanto due archiviazioni del caso come suicidio e mia mamma sotto processo insieme a un giornalista, con la procura che ha chiesto per lei 6 mesi di carcere. E addirittura il giudice quando li ha assolti ha aggiunto anche che non c’erano nemmeno i presupposti per portare mia madre a processo”. Carolina Orlandi aggiunge: “qualche settimana fa il capo della procura di Siena Vitello ha incontrato mia mamma e le ha addirittura chiesto scusa per il processo che ha subito. Lo ringraziamo per le sue parole, ma ora vorremmo i fatti”.

Lo speciale de Le Iene Caso David Rossi: suicidio o omicidio?, segue quello sulla strage di Erba trasmesso nelle passate settimane sempre su Italia 1. La trasmissione Le Iene ha dedicato negli ultimi mesi numerosi servizi all’emblematico caso, mettendo in luce tutto ciò che ancora non quadra e che lascia intendere la presenza di buchi nelle indagini e di domande senza risposta.

Gli elementi dai quali ripartire sono molteplici, alcuni dei quali purtroppo andati distrutti. Eppure la speranza della famiglia Rossi è di poter finalmente fare luce sulle vere cause della morte di David poiché, ormai da anni, nessuno dei familiari crede – né ha mai creduto – alla tesi del suicidio.

Amante dello sport, mi piace guardarlo e scriverne. Amo il calcio e la F1.

COMMENTI