Ballando con le stelle 9 e il parrucchino virale di Sandro Myer. Milly Carlucci: “Ha aumentato il suo appeal”

Ieri sera è andata in onda la prima puntata della nona edizione di Ballando con le stelle, il talent show a suon di danza del sabato sera, condotto come sempre da Milly Carlucci, con Paolo Belli e la giuria di perfidi, composta da Carolyn Smith, Ivan Zazzaroni, Fabio Canino, Guillermo Mariotto e la new entry, il ballerino di flamenco Rafael Amargo. Se volete leggere cosa è successo ieri, vi invito a cliccare su questo articolo.

Accanto al tanto temuto “bancone” con dietro i giudici pronti a dare voti cattivissimi, c’era anche Sandro Myer, il direttore di DiPiù e DiPiù TV che ha pensato bene, alla veneranda età di 72 anni, di non arrendersi e di sconfiggere la caduta dei capelli con un rimedio che sicuramente non poteva passare inosservato: un parrucchino che in confronto Robert Redford… ciao. Ieri sera, durante la diretta del programma, su Twitter, il famoso social network dove sempre più spesso personaggi famosi e non si ritrovano a commentare i programmi TV in onda in quel momento, è scoppiata la parrucchino-mania.

Non si parlava dei passi di danza, dei concorrenti o della giuria, no. L’argomento era solo uno: Sandro Mayer. Intanto, la padrona di casa del programma, Milly Carlucci, ha commentato all’Adnkronos il nuovo look del giornalista: ”La nuova chioma di Sandro Mayer ha aumentato l’appeal del nostro già fortissimo commentatore a bordo campo”. Nel frattempo, ancora oggi, dopo ore, l’argomento viene ritwittato e commentato e, se Mayer non ha certamente né sex né appeal è sicuramente diventato virale e, nonostante l’età è più social di quanto possa immaginare.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *