Paolo Villaggio, malore nella notte: ricoverato d’urgenza

UPDATE: La figlia dell’attore, Betta, ai microfoni di Sky Tg24 ha voluto subito replicare alla notizia circolante poche ore fa: “Paolo Villaggio sta bene, si è trattato di un normale controllo in ospedale”, smentendo così la presenza di un malore.

Il celebre attore Paolo Villaggio è stato vittima di un brutto malore nella notte, mentre era nella sua abitazione a Roma ed è stato immediatamente trasportato presso la struttura sanitaria della Capitale, il Policlinico Umberto I e ricoverato d’urgenza intorno alle cinque di questa mattina. L’attore, lo scorso 30 dicembre ha compiuto 80 anni. La notizia sta facendo il giro della rete proprio in questi minuti, destando non poche preoccupazioni presso i tanti fans di Villaggio.

Al momento non è ancora chiara la causa del brutto malore che nella notte ha colpito l’attore né i motivi che hanno portato lo staff medico del Policlinico romano a trasferire Villaggio in ospedale dopo essere stato trasportato dal 118 al Pronto Soccorso. Ricordiamo che qualche tempo fa, durante un servizio realizzato da Le Iene, Paolo era stato intervistato proprio mentre era ricoverato in ospedale in seguito ad una serie di esami che stava effettuando ma in merito alle sua condizioni di salute l’attore non aveva voluto dire molto.

Di recente invece, Villaggio è tornato anche sul piccolo schermo grazie a Barbara D’Urso, la bislacca conduttrice Mediaset che insieme ad altri personaggi noti (ma non solo) del mondo dello spettacolo, lo aveva coinvolto in questa sorta di mini-reality sulla dieta, al fine di far perdere un po’ di chili di troppo, il tutto accompagnato dalla presenza di un personal trainer.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *