Domenica Live il reality dei burrosi, Platinette contro la chirurgia estetica: “La mia volontà non dipende da un bisturi”

Ieri, all’interno di Domenica Live è andato in onda, a circa un’ora dalla fine della trasmissione il reality dei “burrosi”, che vede come protagonisti, Paolo Villaggio, Orietta Berti, cuoca Simona e Platinette. Ciascun protagonista ha al suo fianco un personal trainer disposto a seguirlo, sostenerlo e farlo allenare. Il tutto è condito dall’aiuto psicologico di Raffaele Morelli. Dopo una clip di presentazione entrano in scena Gennaro, Jill, Christian ed Ascanio, tornato all’ovile dopo aver sputato volontariamente nel piatto dove mangia, cadendo nella trappola di alcuni utenti Twitter evidentemente dotati di cattiveria gratuita al seguito che, attraverso una serie di tweet l’hanno portato a scrivere cose non esattamente carine riguardo il programma, per poi fare mea culpa.

Ovviamente Barbara D’Urso inizialmente le aveva regalato il benservito, con tanto di dichiarazioni da parte di lui: “Non ha risposto nemmeno alla mail”, ah, pure? Mettici dentro pure un’offesa, dai, che tanto, è sempre colpa di Barbara, no? Poi la D’Urso, come una signora, quale è, ha richiamato Ascanio e i due hanno chiarito la questione in maniera privata. Dopo una clip riassuntiva che ci ha mostrato la settimana di Platinette, dichiarando: “Bisogna provarci, perché nulla è impossibile”, ha dimostrato la volontà e l’impegno che ci sta mettendo in questa esperienza, anche se dovesse perdere tutti i chili nel giro di un anno, ha affermato che lo farà.

Ed infatti proprio Mauro Coruzzi si è scagliato intelligentemente contro il Dottor Pietro Lorenzetti, chirurgo estetico, che ha proposto un rimedio che, se da un lato appare veloce, da un altro non rivolve tutti i problemi che poi si insidiano dentro di noi. Dopo la proposta indecente, Platinette afferma: “Lei mi viene a proporre un taglio al mio corpo, un taglia e cuci come se io non fossi in grado di dominare me stesso una volta che ho preso una decisione del genere? Arrivederci professore, faccia bene il suo lavoro con chi non ha nessuna forza di volontà. Con me ha perso un cliente da subito, tanto sono bella così! Se ho la pelle in eccesso ci faccio le borse per andare a fare la spesa. La mia volontà non dipende dal suo bisturi, il suo bisturi lo usi con chi non ha forza di volontà. Il mio chirurgo estetico io ce l’ho, si chiama Raffaele Morelli. E’ lui che sa mettere a posto ciò che non va, la mia testa”.

Raffaele Morelli a questo punto ha deciso d’intervenire, in favore di Platinette e contro quel tipo di chirurgia estetica, dichiarando: “Io mi vergogno di pensare come medico, come psichiatra, che una via per dimagrire sia un intervento chirurgico. Far credere che un sondino, possa dare risultati lo escludo. Stiamo creando un mondo di mostri, tutti uguali che perdono l’identità. Io mi immaginavo la chirurgia estetica come la medicina che curava. Curava gli ustionati, curava i difetti gravi, non che rende la gente una uguale all’altra, c’è da vergognarsi”.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *