Zapping. La settimana dal 5/4 all’11/4

12/04/2010 di Vincenzo Pastore

Lunedì 5. Giornata dell’angelo e del mio onomastico. Mi sono regalato la tv spenta.

Martedì 6. Inizio con un bel Tg, giusto per mettermi subito di buon umore. Poi, alle 20:30, Striscia la notizia, appuntamento quasi fisso. Stasera Ficarra e Picone, tra le altre cose, parlando del terremoto in Irpinia, mostrano alcune persone che vivono ancora in alloggi di emergenza. Ma tranquilli: l’amministrazione ha rassicurato che in pochi mesi la situazione migliorerà. Peccato che siano passati già 30 anni! Un altro servizio parla di assenteismo e l’unico modo che ho di commentarlo è quello di assentarmi un attimo. Fatto. Un altro servizio ritorna invece sul caso dello sciamano in grado di fare qualsiasi cosa. Ma qualsiasi. Pensate a qualcosa di incredibile. Ecco, lui la fa. Dopo Striscia, guardo Ballarò e mi stupisco del fatto che vada in onda. Una buona notizia. Nella puntata di oggi si parla della crisi economica del nostro paese che, se guardo a destra del mio televisore non c’è, mentre se guarda a sinistra c’è. Solito scambio di accuse e tutto resta esattamente com’era. Per avere una descrizione più dettagliata, leggete l’articolo presente su questo blog a proposito di Ballarò.
Ho la testa che sta per scoppiarmi. Siccome ho le pareti casa bianche, decido di non far saltare nulla e spengo la tv.

Mercoledì 7. Oggi niente Tg. Passo a Striscia la notizia direttamente, un servizio che mi ha lasciato davvero senza parole riguarda delle pillole miracolose. Proprio così. Pensate che una è in grado di farvi dimagrire quasi all’istante. L’unico sforzo da fare è ingoiare questa pillola. Poi c’è la pillola in grado di farvi perdere qualche decennio senza nemmeno farvene accorgere. Poi c’è quella in grado di farvi aumentare la misura del seno e quella capace di rimettervi in sesto guarendovi da ogni tipo di acciacco. Anche dalla fastidiosa martellata sul pollice quando state inchiodando qualcosa. Provare per credere. E infatti sono delle bufale. Eppure in molti ci cascano. Un altro servizio mostra invece il solito furbetto italico però emigrato in Inghilterra. Cose di case che finiscono incasinate. Decido di mettermi a scrivere. Cara Tv, ciao.

Giovedì 8. Tg, qualche scena di film, qualche spot… giusto il tempo per vedere se anche Santoro è in onda con Annozero. C’è. Ma allora è di nuovo tutto normale? Che bello. Oggi in studio c’è Tremonti, quello vero. Almeno credo. Ma c’è anche Guzzanti che fa Tremonti, quello finto. O forse no? Zapping. Passo su La7. Guardo Mamma ho preso l’aereo, SOS Tata, Adolescenti: istruzioni per l’uso. Per leggere nel dettaglio, guardate pure l’articolo che ho scritto in merito. Naturalmente sempre su questo blog. Tornando alle trasmissioni, sono molto educative. Assolutamente convinto. Per un verso e per l’altro. Ma forse sto solo diventando più vecchio e rinco. Con questo dubbio, vado a nanna.

Venerdì 9. Su Striscia la notizia, solito personaggio che parla con i defunti. Penso: ma questi defunti parlano sempre? Non riposano mai? Ma il personaggio di questa sera ha una particolarità: i defunti comunicano con loro attraverso una candela. Sì, avete letto bene. Una candela. A seconda di come si muove la fiamma, il defunto comunica qualcosa che viene elaborato dal cervello del medium, ripulito delle cose superflue, decodificato e comunicato al parente o all’amico del defunto. Il sesto senso non dovrebbero più mandarlo in tv, perché c’è gente suggestionabile. Non escludo che ci possa essere qualcuno in grado di, ma… E ho detto tutto.
Passo poi velocemente tra alcuni canali e mi fermo a vedere un film. Volevo dire bel film ma bel mi sembrava troppo. Spegno dopo pochi minuti. La Tv sta invecchiando più velocemente di me, temo.

Sabato 10. Oggi, se qualcuno per caso mi avesse chiesto, cos’è la Tv, io gli avrei risposto: Cosa?

COMMENTI