X Factor, Blue Phelix e le sterili critiche su look e fisico: Emma “Pesare le parole e aprire la mente”

13/11/2020 di Emanuela Longo

Blue Phelix

Blue Phelix, concorrente dell’attuale edizione di X Factor 2020, è uno dei maggiori orgogli di Emma Marrone, suo giudice. Il giovane degli Under Uomini ha già dimostrato di essere distante anni luce dalle etichette, che preferisce volentieri mettere da parte ed ora il suo obiettivo è dimostrare, puntata dopo puntata, il suo grande talento, con il quale ha già impressionato il suo giudice e convinto ad oggi anche il resto dei colleghi dietro al bancone.

Blue Phelix e le critiche di Rolling Stone: interviene Emma

La voce di Blue Phelix però è passata in secondo piano nelle nuove pagelle redatte da Boris Sollazzo per Rolling Stone. Se ad Emma Marrone ha riservato un 9,5, il giornalista è stato decisamente meno generoso con il suo concorrente finito in fondo alla classifica con un poco onesto voto 1.

Sollazzo ha definito Blue Phelix addirittura come “L’abbaglio più clamoroso di questa edizione” di X Factor, mettendo in dubbio anche le scelte finali del suo giudice. “Blue Phelix invece continua a rimanere lì, nell’entusiasmo immotivato dei 4 giudici”, prosegue.

E’ però la considerazione finale ad aver smosso Emma e prima ancora la concorrente di Manuelito aka Hell Raton, Cmqmartina. Il giornalista ha chiosato:

Piccola considerazione: per quel look o sei Prince o devi avere il fisico (vedi Vergo). È come se il sottoscritto pensasse di poter fare la controfigura di Alessandro Borghi.

Se Cmqmartina ha parlato di “body shaming”, Emma Marrone ha preso le difese del suo Blue Phelix ma ha approfittato anche per lanciare un messaggio che potrebbe insegnare molto:

Ok la “critica musicale”… ma piccola considerazione… Nel 2020 non bisogna ‘avere nessun tipo di fisico’ per voler essere sé stessi. Bisogna pesare le parole e aprire un po’ la mente.

Ed a proposito di look e fisici, oltre alla lezione di Emma ieri sera era arrivata quella dello stesso Blue Phelix:

Vestire con un pantalone o una gonna non è trasgressione. Mi sento fluido e libero, le etichette non mi appartengono: le stacco anche dai vestiti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @bluephelix

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI