X Factor 4: al via la sfida Elio vs Tatangelo. Lady Tata intanto manda a quel paese Milly D’Abbraccio

02/09/2010 di Valentina Gambino

Ieri, in seconda serata su RaiDue si sono aperte le danze della quarta edizione di X Factor. Non abbiamo assistito ovviamente al primo appuntamento “ufficiale” ma abbiamo visto una parte dei provini di questa nuova stagione, che si prospetta tutt’altro che noiosa, a mio parere. Altro che Simona Ventura vs Morgan, altro che Claudia Mori vs il “mondo” in toto, quest’anno ci sarà un solo grande scontro: Elio vs Lady Tata (all’epoca Anna Tatangelo).

A me la Tatangelo non piace. Non posso farci proprio nulla. La trovo vecchia, povera di innovazione (sotto il punto di vista vocale, per il resto, non mi permetto di giudicare), troppo altezzosa e poco originale. Tra l’altro, nonostante voglia portare in “scena” il tanto ambito “sentimento” la trovo fredda e distaccata, e quindi, il sentimentalismo che tanto vuole diffondere, non fa altro che cozzare con la freddezza degli intenti (anche se ogni tanto si commuove!).

Geniale Elio, come la musica che da anni propone in realtà. Grande, grandissimo maestro di stile anche Enrico Ruggeri perfetto nel contesto e da sempre innovativo (se vi dico Decibel? Sì, prima dei Bluvertigo c’erano loro, capitanati da Ruggeri). Mara Maionchi è la perfetta ever green che dovevano lasciare esattamente dove si trova, perché ha confermato ancora una volta la sua ironia e la sua esperienza nel campo.

Ieri sera abbiamo visto “sfilare” già alcuni talenti, abbiamo visto il ragazzo balbuziente, emozionato ed emozionante (come scritto in un video di YouTube, sotto la descrizione. Mi permetto di “rubare” l’azzeccata citazione). Poi è stato il momento del cantante rock (?) incazzato con la vita e con Ruggeri che l’ha semplicemente definito “animale da rimorchio” per l’aspetto da belloccio dannato e vissuto. Lui si è offeso, ma Ruggeri c’aveva troppo ragione.

Tra le “perle”? Un timido ragazzo che, in punta di piedi cantava in falsetto. Così ha imparato a cantare e così canta. Ovviamente la Tatangelo ha esordito con:

I Cugini di Campagna no….

Certo, meglio: “l’amore non ha sesso, il brivido è lo stesso…” (…).

Per finire, sempre Lady Tata con la sua proverbiale pacatezza, ha mandato a quel paese Milly D’Abbraccio, che ha presentato una sua artista e che da pornostar, si è trasformata evidentemente in produttrice. La Tatangelo, prima del “Vaffanculo” l’ha zittita dicendole semplicemente:

Quando la persona è niente, l’offesa è zero,

questo dopo che la D’Abbraccio l’ha reputata una donna fortunata che sta con un cantante altrettanto fortunato. I colleghi l’hanno difesa? No. Lei ci è pure rimasta male.

Se anche voi come me, aspettate con ansia il resto dei provini e ciò che ne seguirà, rimanete sintonizzati su Blog Tivvù, e non odiatemi troppo, sarò spietata anch’io.

Buona musica a tutti!

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI