Uomini e Donne Vip in primavera? “Tommaso Zorzi e Giulia De Lellis opinionisti”, l’indiscrezione

27/01/2021 di Emanuela Longo

Tommaso Zorzi e Giulia De Lellis

Una versione Vip di Uomini e Donne: perché no? E’ quanto emerge da una indiscrezione raccolta dal settimanale Nuovo Tv secondo la quale l’idea starebbe girando in testa a Maria De Filippi e presto potrebbe prendere forma. Lo show che dovrebbe partire già dalla prossima primavera su Canale 5, potrebbe occupare la prima serata. Ma chi potrebbe prendere il ruolo di opinionista?

Uomini e Donne Vip in primavera? Tutte le indiscrezioni

Se nella versione tradizionale di Uomini e Donne siamo ormai abituati a vedere nel ruolo di opinionisti Tina Cipollari e Gianni Sperti, a loro volta affiancati dalla silente Tinì Cansino, nella presunta nuova versione Vip in programma potrebbe esserci un clamoroso quanto atteso cambio di guardia.

Sempre secondo il noto settimanale, infatti, tra le voci insistenti delle ultime settimane ci sarebbero quelle che vorrebbero Tommaso Zorzi e Giulia De Lellis nell’inedito ruolo di opinionisti. “La regina di Canale 5 ha involontariamente confermato l’indiscrezione”, scrive Nuovo Tv, riferendosi alle parole che la De Filippi pronunciò in collegamento con il Grande Fratello Vip parlando proprio con Zorzi, quando disse: “Lavorerai con me”.

Intanto tra i papabili tronisti sarebbero già spuntati dei nomi che qualcuno ha già definito sui social del tutto improbabili. Si passa dall’ex Vippona Elisabetta Gregoraci – che proprio qualche tempo fa aveva detto “Per trovare l’amore dovrò andare a Uomini e Donne” – a Valeria Marini, già protagonista di altri programmi di Maria De Filippi come Temptation Island Vip, Selfie e organizzatrice delle feste di fidanzamento dei tronisti di Uomini e Donne in versione classica. E poi anche il nome di Kikò Nalli, che proprio nello studio di Uomini e Donne incontrò l’ex moglie Tina Cipollari.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI