Uomini e Donne, guerra tra Mario Serpa e la redazione: “Gianni Sperti e Jack Vanore scagnozzi”

05/08/2019 di Emanuela Longo

Ancora scintille in atto tra l’ex di Uomini e Donne, Mario Serpa e la redazione del programma di Maria De Filippi. Tutto avrebbe avuto inizio dopo un commento di Raffaella Mennoia su Instagram che avrebbe fatto andare su tutte le furie “Serpiko”. Secondo l’autrice del dating show, il trono gay con protagonista Claudio Sona non sarebbe stato caratterizzato da alcuno scandalo, nonostante Serpa continui a sostenere che il primo tronista gay fosse in realtà fidanzato durante la trasmissione. Ieri le frecciatine sono proseguite coinvolgendo anche Gianni Sperti e Jack Vanore, con la Mennoia che ha controreplicato: ecco cosa sta succedendo.

Uomini e Donne: Mario Serpa e la redazione, scontro social

Dopo la frecciatina di Raffaella Mennoia via Instagram, Mario Serpa ha voluto replicare a tono sul medesimo social: “Guarda, sarò breve e conciso perché vedo che hai delle difficoltà (quindi non mi va di sparare sulla croce rossa). Informati meglio… e che se ti guardi intorno motivi per dire ‘boooh’ ne hai tanti. (A settembre il fortunato sarà Gianni o Jack) #pensavo #scagnozzi. P.s: io non ho dato dello schifoso a nessuno, ho solo voluto mettere i puntini sulle I su un commento che mi è arrivato. Avete la faccia come il cu..o Io sono annoiato da tutte questa situazione che non ho creato IO”, ha scritto l’ex corteggiatore in una storia.

Dopo aver detto la sua Serpa non si è fermato ma è approdato anche su Twitter dove ha proseguito: “Da Miss Redazione ho ricevuto più considerazione in queste poche ore che in due anni e mezzo di presenza in studio. Così per dire #uominiedonne”, ha aggiunto.

A replicare, nella serata di ieri, anche Gianni Sperti: “Quando si parla o si scrive qualcosa, il mondo con cui lo si fa evidenzia molta frustrazione personale”, ha scritto in una storia Instagram. Nessuno dei protagonisti ha fatto alcun nome, ma tutto sempre molto chiaro.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI