Uomini e Donne, Gianni Sperti avvisa Gemma: “Ci può essere l’inganno!”

18/04/2020 di Emanuela Longo

Gianni Sperti, Uomini e Donne

Dal prossimo lunedì 20 aprile farà ritorno su Canale 5 Uomini e Donne, seppur in un format del tutto rinnovato. Dimentichiamoci, per il momento, le sedie poste una di fronte all’altra, a breve distanza tra dama e cavaliere per quanto riguarda il trono over, così come le esterne del trono classico. L’emergenza Coronavirus ha portato ad una vera e propria rivoluzione per quanto riguarda la trasmissione di Maria De Filippi, come ampiamente spiegato nei giorni scorsi da Raffaella Mennoia (clicca qui per saperne di più).

Gianni Sperti commenta la nuova formula di Uomini e Donne

A commentare ciò che vedremo dal prossimo lunedì nel primo pomeriggio di Canale 5, è stato anche Gianni Sperti, opinionista storico del programma. Come sappiamo le nuove puntate vedranno protagoniste due icone dei rispettivi troni: Gemma Galgani da una parte e Giovanna Abate dall’altra.

Intervistato da WittyTv, Gianni ha detto la sua rispetto alle novità della trasmissione di Canale 5:

Ne so poco e niente quindi è proprio un incontro al buio. Ti porta a una conoscenza più profonda fatta di aspettative di curiosità. Come quando una volta arrivavano le lettere, mi riporta a quel momento, quando c’era interesse alla sorpresa.

Anche in questa nuova versione di Uomini e Donne, Gianni Sperti continuerà a svolgere il suo consueto ruolo di opinionista, fornendo consigli nel suo consueto stile. E già da ora ha voluto mettere l’entusiasta Gemma in guardia dei rischi di questa nuova formula:

Ci può essere anche l’inganno perchè siamo nascosti dietro una tastiera, possiamo scrivere quello che vogliamo…Non è facile riuscire a capire la persona se non la vediamo negli atteggiamenti come si muove come si pone. Però, quando ricevo tanti messaggi, riesco a sentirmi catturato dalla persona per quello che scrive.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI