Uomini e Donne del 2 novembre: Tina assente in studio, ecco perché

02/11/2015 di Emanuela Longo

Oggi, lunedì 2 novembre 2015, è ricominciata la nuova settimana all’insegna della trasmissione dei sentimenti di Canale 5, Uomini e Donne, in onda fino al venerdì nel primo pomeriggio, a partire dalle ore 14:45 circa. Chi ha assistito alla nuova puntata settimanale, tuttavia, si sarà sicuramente accorto dell’assenza di uno dei personaggi protagonisti della trasmissione condotta da Maria De Filippi. Di chi si tratta? Stiamo parlando dell’assenza di Tina Cipollari, opinionista storica di Uomini e Donne. Ecco perché la puntata del 2 novembre è stata trasmessa senza Tina e cosa è successo alla vamp più celebre del piccolo schermo.

Uomini e Donne news: Tina Cipollari assente per lutto

A dare notizia dell’assenza di Tina Cipollari, opinionista di Uomini e Donne, nella puntata di oggi 2 novembre che si è appena conclusa, è stato il blog di Davide Maggio a pochi minuti dalla messa in onda del primo appuntamento della settimana. In tanti avranno notato la mancanza della sua sedia rossa che affianca come di consueto i tronisti della trasmissione, ma qual è il motivo?

A tenerla lontana da Uomini e Donne è stato un grave lutto che ha colpito la celebre vamp alcuni giorni fa. Il padre di Tina è infatti morto all’età di 98 anni ed ovviamente il tragico evento ha spinto la Cipollari ad assentarsi dal suo lavoro di opinionista negli studi di Uomini e Donne. L’assenza di Tina nella puntata del 2 novembre è avvenuta in concomitanza al primo appuntamento dedicato al neo tronista Lucas Peracchi, che ha preso il posto di Silvia Raffaele.

Dopo esser mancata nella registrazione della puntata di Uomini e Donne andata in onda questo pomeriggio, la nuova del trono over è stata rinviata a ieri per permettere a Tina di essere presente e poter contribuire alla sfida in passerella con protagonista Gemma, sfida che possiamo anticiparvi essere stata vita proprio dall’opinionista.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI