Uomini e Donne: daytime del 26 febbraio. La scelta di Monica si avvicina sempre di più. Ecco le reazioni dei tre corteggiatori

26/02/2010 di Alice Circonciso

La tensione incalza; la tronista Monica Pisano, ad un passo dalla scelta, decide di mettere ancora una volta alla prova i suoi corteggiatori.
Ignara infatti delle conseguenze, decide di non vederli ancora una volta.

Le reazioni dei ragazzi in qualche modo rappresentano sempre gli “specchietti” dei loro sentimenti, e come capita di volta in volta, vengono interpretati in silenzio, senza considerare la loro “pura oggettività”.

Nicola interpreta l’assenza di Monica come l’ennesimo allontanamento; ammette che la situazione lo fa soffrire e quasi nella consapevolezza di aver davanti a lei nuovamente un muro ancora più alto, s’abbandona al dispiacere e alla riflessione stropicciandosi gli occhi e quasi accettando la possibilità di un ulteriore amicizia.
Monica in puntata ammette di essere stata recentemente ingiusta e per evitare errati comportamenti dettati dalla rabbia e dalla confusione aveva preferito restare per conto suo. Dopo un po’ di incertezza Nicola decide di chiarire la sua esterna e senza guardare per un attimo Monica, ammette che il suo istinto spesso lo porta a delle reazioni di cui delle volte si pente e che la sua reazione era dettata dal fatto che aveva percepito un riavvicinamento tra Monica ed Emiliano.

Da questo momento Nicola desidera solo un sincero e schietto chiarimento da parte di lei così da mettersi il cuore in pace.
Maria De Filippi gli chiede perché chiarendosi, non le rivolge lo sguardo, e lui, per l’ennesima volta, ribadisce che vuole rimanere lucido e che desidera che le sue parole non siano dettate dalla foga o da qualsiasi commozione, e per questo decide di non guardarla.

Totalmente diversa è la reazione di Emiliano. Si sente stranito e ribadisce che ci sono comportamenti di Monica che non le vanno a genio; in particolare, quando si sente attaccato da tutti e mai difeso da nessuno. Non si presenta alla puntata giacché la redazione gli aveva negato la possibilità di parlare con Monica durante l’esterna.

L’esterna del corteggiatore Samuele è sempre la più esilarante, e inoltre c’è sempre una strana scenografia che lo esorta simpaticamente ad indossare una calzamaglia o ad esibire il suo repertorio di frasi romanacce che fanno sorridere tutti.

Il caso di Ramona invece, comincia ad infittirsi rivelando già dalle prime puntate le critiche dei corteggiatori che dubitano della sua immediata complicità con il giovane corteggiatore napoletano (Mario) e che esortano anche il pubblico a non smentirsi, cioè ad elevare ulteriori polemiche senza il minimo fondamento.

In questo caso infatti, il pubblico rivolge le sue critiche ad ragazzo siciliano (Stefano) con cui Ramona fa la sua seconda esterna. Il sogno nel cassetto del ragazzo è quello di avere una famiglia e che vuole costruirla con mattoni saldi all’interno dei quali desidera trovare i principi più autentici che ritrova giorno per giorno nella figura della madre.

COMMENTI