Un passo dal cielo, Terence Hill: “Il pubblico vuole cambiamenti impercettibili”

11/04/2011 di Simone Morano

Terence Hill

Terence Hill è il protagonista da ieri sera su Raiuno di Un passo dal cielo, per la regia di Enrico Oldoini. Per Hill si tratta di un ruolo molto simile a quello interpretato in Don Matteo, ed è lui stesso ad ammetterlo:

Per mia esperienza, avendo preso parte a molti film con Bud Spencer, il pubblico desidera un cambiamento, ma impercettibile. Se si cambia troppo, gli spettatori rimangono delusi perché si aspettano quello che già conoscono e apprezzano. La somiglianza con Don Matteo, dunque, non è certo casuale. Il cambiamento, in ogni caso, c’è ed è consistente, nel senso che Pietro, il mio personaggio, e tosto e duro. E poi i casi trattati sono molto diversi, qui riguardano l’ambiente della montagna.

L’attore evidenzia:

Si tratta di un tipo di personaggio che mi piace interpretare. E’ un po’ un’eredita che mi porto dietro da quando ho iniziato a recitare nei film western. Siccome è un ruolo che mi viene bene, continuo a interpretarlo, magari in un ambiente avventuroso, epico, come questo: abbiamo girato in Alto Adige.

Chiaramente, se gli fossero proposti altri ruoli, non rifiuterebbe:

In passato ho interpretato al cinema storie romantiche, ma in tv una storia del genere non mi è ancora capitata.

Infine, due parole sul suo futuro:

Con Bud Spencer siamo molto amici, ma adesso è difficile costruire una storia adatta a noi due, speriamo che si possa trovare. Il segreto della mia forma? Ringrazio mio padre, che aveva un Dna bellissimo. Ma io non faccio molto.

COMMENTI