Uman Take Control: Siria De Fazio fuori, Veronica Ciardi in crisi

03/05/2011 di Valentina Gambino

Ieri è andato in onda il primo appuntamento di Uman Take Control, il reality game di Italia 1, condotto da Rossella Brescia e il Mago Forest.

Il programma, non ha convinto. Regia improvvisata, tempi lunghi (lunghissimi!) e confusione infinita. Bocciati anche i conduttori, il Mago Forest, che generalmente strappa un sorriso, ieri è sembrato addirittura patetico. Rossella Brescia invece, nonostante sembrasse più disinvolta, ha avuto capacità di improvvisare pari a zero.

E gli ascolti TV? 1.862.000 con uno share pari al 9.80%.

Intanto i concorrenti, cominciano a dare i primi segni di insofferenza. Veronica Ciardi per esempio, nonostante sia la più amata dal pubblico televisivo e da quello del web, e nonostante stanotte sia stata la sola a dormire in un comodo letto, continua ad essere insofferente. Ieri sera per esempio, finita la diretta, si è lasciata andare a un pianto liberatorio cercando disperatamente di avere almeno una sigaretta, ma purtroppo non è stata accontentata.

Stamattina però, i fans l’hanno nuovamente premiata, regalandole, insieme all’amico Maicol una rilassante (?) doccia.

Durante il daytime di oggi inoltre, Bambola Ramona è entrata ufficialmente al posto di Siria De Fazio che, dopo l’infortunio di ieri sera, purtroppo non potrà proseguire il gioco. Per moltissimi questo è stato un “colpo duro”, quanti infatti immaginavano già la storia lesbo tra lei e la Ciardi?

Anche Veridiana è entrata di diritto al posto di Nora Amile ed è partita anche la prima fase del gioco “La rinascita”. Dentro il laboratorio inoltre, sono entrati un fotografo, due lottatori di sumo e il duo Sale e Pepe. Ma gli umori non migliorano, in quanto, il cibo frullato e la mancanza di sigarette stanno davvero mettendo a dura prova i concorrenti.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI