Tu Si Que Vales 2017: l’addio di Alessio Sakara, l’annuncio in tv, “lascio il programma” [VIDEO]

29/10/2017 di Emanuela Longo

Alessio Sakara lascia Tu si que vales: è questo l’annuncio giunto ieri a sorpresa nel corso della nuova puntata del programma del sabato sera di Canale 5 e che vede in giuria Maria De Filippi, affiancata da Gerry Scotti, Teo Mammucari e Rudy Zerbi. Sakara finora ha condotto lo show insieme all’amico Martin Castrogiovanni e a Belen Rodriguez ma per lui è arrivato il momento dell’addio. Alla base della sua decisione, come è comprensibile che sia, i sopraggiunti impegni sportivi. Lo stesso lo ha comunicato ai telespettatori con una certa emozione: ecco le sue parole.

Alessio Sakara lascia Tu si que vales: ecco le sue dichiarazioni

Importanti impegni sportivi hanno portato Alessio Sakara a dire addio alla sua avventura televisiva con Tu si que vales. Lo ha annunciato ieri in tv durante la nuova puntata dello show. Il lottatore di arti marziali, dopo la piacevole e divertente parentesi deve pensare al dovere, e presto dovrà recarsi in America per prepararsi alla finale di MMA che si disputerà a Firenze il 9 dicembre 2017.

“Con molto dispiacere lascio il programma”, ha annunciato. “Per me è un onore stare qua, cerco sempre di apprendere, qui ho appreso dai talenti, dalle loro storie, da voi che siete i grandi, ho avuto l’onore di stare con i grandi, sono cresciuto. Un lottatore di MMA che conduce il sabato sera con i grandi? E’ una cosa quasi impossibile. Grazie al mio amico Martin e a Belen, sono stato l’uomo più invidiato d’Italia”, ha aggiunto.

Sakara ha quindi ringraziato il pubblico che ha voluto omaggiare con un aneddoto: “Voglio dare una piccola parabola per voi che ho fatto mia. E’ romana. Una città di ranocchi deve decidere chi deve diventare il re dei ranocchi, fanno una gara su chi arriverà dall’altra parte dello stagno con un balzo. Uno era giallo, uno rosso e uno verde. Parte il giallo, casca dentro lo stagno. Va dal ranocchio rosso “Non ce la puoi fare”: Il rosso nemmeno ci prova. Il verde arriva dall’altra parte dello stagno. Come hai fatto? Il ranocchio verde era sordo ha creduto nel tuo sogno ed è arrivato dove è arrivato”.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI