Tori Spelling e l’incubo Ebola: attrice in quarantena, rientra il rischio contagio

21/10/2014 di Emanuela Longo

Nelle ultime settimane anche in Italia si è diffuso un allarmismo generale relativo al virus Ebola, al centro anche della prima puntata di Adam Kadmon – Rivelazioni e che sta spaventando il mondo intero. Fino a qualche ora fa, si temeva un possibile contagio anche a scapito dell’attrice Tori Spelling, ex volto della serie cult anni ’90, Beverly Hills, la quale aveva presentato sintomi molto simili all’Ebola e che l’avevano portata al ricovero in ospedale oltre che ad uno stato di quarantena.

Secondo quanto riferito da una fonte a TMZ, Tori Spelling aveva riportato già da diversi giorni sintomi preoccupanti quali tosse, febbre, problemi respiratori e malessere generale, riconducibili all’Ebola. L’attrice sarebbe quindi stata messa in quarantena all’ospedale Cedars Sinai di Los Angeles e trattata con tutte le precauzioni del caso onde scongiurare l’incubo contagio.

Nelle ultime ore però, dopo un intero week end di vero terrore, per Tori Spelling sarebbe giunta una buona notizia: non si trattava di Ebola ma di una grave bronchite che si è manifestata in concomitanza ad un’infezione causata da sinusite. Solo il rischio Ebola aveva portato l’attrice a rinunciare al suo show True Tori, basato sulla sua vita e che, con ogni probabilità, conterrà anche uno spazio su questa disavventura.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI