Tiziano Ferro, il monologo sul bullismo è da pelle d’oca (VIDEO)

25/11/2019 di Valentina Gambino

Tiziano Ferro

Tiziano Ferro ospite ieri sera di Che tempo che fa, ha avuto modo di cantare la sua nuova hit Accetto miracoli che dà il titolo al nuovo album di inediti. L’artista di Latina ha avuto modo di chiacchierare anche con Luciana Littizzetto e Fabio Fazio, per poi fare un meraviglioso monologo da pelle d’oca sul bullismo e gli odiatori (in rete ma anche nella vita di tutti i giorni).

Tiziano Ferro, il meraviglioso monologo sul bullismo

Tiziano Ferro ha voluto sottolineare quanto le parole abbiano un peso.

Le parole hanno un peso ma non lo ricordiamo ed è questo il dramma che si nasconde dietro i messaggi di bullismo. Le parole hanno un peso: ne ribadisco la pericolosità ed è necessario essere consapevoli quando si scagliano contro un adolescente troppo facile per poter decidere o scegliere. Grasso, putta*a, nano, disadattato, froc*o, criminale, neg*o, vecchia, terrone, raccomandato, pezzente, ritardato, tro*a, fallito, anoressica, cornuto, frigida, anoressica, mongoloide.

Le parole hanno un peso, nella vita e negli schermi. E smettiamola di difenderci tirando in ballo ironia e sarcasmo, quelle sono arti delle quali dobbiamo imparare il mestiere. Le parole hanno un peso e certe ferite resistono nel tempo e certe ferite resistono nel tempo. L’apologia dell’odio non è un reato che dovrebbe poter cadere in prescrizione, ma in questo paese una legge contro l’odio non c’è. Quindi bulli e odiatori italiani siete liberi. Io nel frattempo aspetto tempi migliori, nei quali le parole avranno un peso.

Spero che questo meraviglioso monologo abbia fatto almeno riflettere qualcuno, perché è verissimo: le parole hanno un peso, non abusatene.

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI