Titanic – Nascita di una leggenda, da stasera su RaiUno la fiction con Alessandra Mastronardi e Massimo Ghini

22/04/2012 di Emanuela Longo

Approda nella prima serata di RaiUno, a partire da stasera, domenica 22 aprile 2012, la nuova serie tv dal titolo Titanic – Nascita di una leggenda, una prima visione mondiale in sei appuntamenti (12 episodi in tutto) e dedicata alla tragedia del transatlantico più imponente e lussuoso del mondo, narrandone le fasi della sua costruzione senza tralasciare la storia delle persone che hanno contribuito alla sua realizzazione.

La fiction di casa Rai, arriva sul piccolo schermo esattamente dopo una settimana dal centenario dell’affondamento del Titanic (la scorsa settimana ci aveva pensato Canale 5 a mandare in onda la pellicola di James Cameron) e rappresenta il risultato di una produzione internazionale del valore di 24 milioni di dollari e che ha visto coinvolto Rai Fiction, DAP Italy, Epos Film in associazione con Tandem Communication, per la regia di Ciaran Donnelly. La sceneggiatura vanta invece la firma di Mark Skeet, Matthew Faulk, Stefano Voltaggio, Alan Whiting e Francesca Brill.

A differenza del film con Leonardo Di Caprio e Kate Winslet, Titanic – Nascita di una leggenda non racconta i tragici attimi del naufragio, ma parte dalle fasi di costruzione del transatlantico, avvenuta a Belfast tra il 1909 e il 1912 presso Harland & Wolff, il più grande cantiere navale del mondo. Si parte, quindi, dai cantieri navali dove il Titanic iniziò a prendere via via forma; nel corso della fiction, come accennato, non mancheranno ovviamente i racconti delle vite di coloro che hanno contribuito alla sua realizzazione (comprese le loro storie d’amore), tra grandi difficoltà ed altrettante emozioni ed ambizioni. La serie, infatti, terminerà proprio con la partenza del Titanic per il suo primo ed unico tragico viaggio.

Il cast internazionale è di altissimo livello e vede, tra gli altri, Kevin Zegers, Derek Jacobi, Billy Carter, Chris Noth, ma anche gli italiani Alessandra Mastronardi, Massimo Ghini ed Edoardo Leo. Nel corso della fiction, verrà narrata la storia d’amore tra Mark Muir (Zegers) e Sofia Silvestri (Mastronardi): lui è un ingegnere metallurgico che porta con sé un mistero, lei una giovane impiegata italiana assunta nel cantiere navale Harland & Wolff come copista, in cerca di fortuna. In merito al suo ruolo, ha raccontato l’attrice nell’ambito di un’intervista al Tv, Sorrisi e Canzoni:

E’ una suffragetta che lotta con entusiasmo e ambizione per ottenere il riconoscimento della piena dignità delle donne e che partecipa attivamente alle prima battaglie civili per le pari opportunità, a cominciare dal diritto di voto. E’ un personaggio davvero positivo.

Nella serie, Massimo Ghini interpreta il padre della Mastronardi; in merito ha raccontato al settimanale:

Pietro è un emigrante che ha portato in Irlanda la sua specializzazione nella lavorazione del marmo e si ritrova a lavorare per il Titanic. Un emigrante in cerca di fortuna, per sé e per le figlie Sofia e Violetta. Un padre all’antica, in conflitto generazionale con le figlie che sono prese dal sogno di una nuova vita! Avendo un grande cuore alla fine fa tutto quello che vogliono loro, come nella realtà accade a me con i miei figli!

E sulla partecipazione nel cast di attori italiani, ha infine commentato:

Sul set noi italiani abbiamo dimostrato il nostro valore e siamo usciti a testa alta, meritandoci una grande stima generale!

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI