Tinì Cansino, frase choc contro la parità dei sessi: ecco cosa è successo a Uomini e Donne

14/12/2020 di Valentina Gambino

Tinì Cansino

Tinì Cansino a Uomini e Donne parla poco e nulla e, forse, non fa nemmeno tanto male. Ed infatti oggi, nel corso della nuova puntata, ha detto una castroneria talmente grande che difficilmente dimenticheremo le sue parole.

Tinì Cansino, frase choc contro la parità dei sessi a Uomini e Donne

In sintesi? Durante un confronto tra Lucrezia e Armando l’opinionista ha preso le difese del cavaliere. Il problema non si pone fino a quando, proprio Incarnato, ha accusato la sua dama di avergli mancato di rispetto per essere andata con il cameriere della struttura (dove stavano cenando) a comprare del vino.

Io sono all’antica” si è giustificato aprendo una lunga discussione e ricevendo, pure, le scuse da parte della sua dama. E se Gianni Sperti ha affermato che la donna è libera di fare ciò che vuole senza che passi un messaggio sbagliato, Tinì Cansino ha rotto il suo lungo silenzio prendendo le difese di Armando:

Io non voglio la parità da un uomo, io voglio sempre essere una donna e l’uomo un uomo e Armando è un uomo d’altri tempi.

Bene, chiudetemi l’audio con il Medioevo.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI