Teodosio Losito è morto: suicidio? Addio al re delle fiction Mediaset, da Il bello delle donne a L’onore e il rispetto

09/01/2019 di Emanuela Longo

Teodosio Losito è morto all’età di 53 anni. Il celebre sceneggiatore noto soprattutto per il contributo dato a fiction Mediaset di successo, è stato trovato senza vita nella sua abitazione a Roma e, secondo quanto emerso da ambienti investigativi interpellati dall’agenzia di stampa Ansa, si propende per la drammatica ipotesi di suicidio. Tra le fiction Mediaset che ha contribuito a portare all’enorme successo ricordiamo: L’onore e il rispetto, Il bello delle donne, Caterina e le sue figlie, Il peccato e la vergogna, Io ti assolvo e Baciamo le mani.

Teodosio Losito è morto

Non sono ancora del tutto chiare le cause della morte di Teodosio Losito ma si tende a credere sempre di più all’ipotesi del suicidio. Losito da oltre vent’anni lavorava in coppia con il produttore Alberto Tarallo di Ares Film con il quale aveva instaurato nel tempo un solidissimo sodalizio. La loro collaborazione aveva contribuito a lanciare sulle reti del Biscione volti come Gabriel Garko e Manuela Arcuri e a riportare in auge attrici del calibro di Giuliana De Sio. Il tutto sempre con ottimi risultati in termini di ascolti.

Non solo la fiction però. Nella vita di Teodosio Losito c’è stato spazio anche per la musica. TgCom24 ricorda che in giovanissima età aveva partecipato anche al Festival di Sanremo nell’edizione del 1987 con la canzone “Ma che bella storia”.

Il suo debutto nel ruolo di sceneggiatore invece era avvenuto con la serie “Il bello delle donne” nel 2001, per arrivare al cinema con “Passo a due” di Andrea Barzini cinque anni dopo. Tra i suoi ultimi lavori, “L’onore e il rispetto 5” e il ritorno de “Il bello delle donne… alcuni anni dopo”.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI