L’ultima telefonata tra Raffaella Carrà e Cristiano Malgioglio: “Non capii che era un addio”

07/07/2021 di Emanuela Longo

Cristiano Malgioglio e Raffaella Carrà

Per Cristiano Malgioglio la morte di Raffaella Carrà è stato un tuffo al cuore. Inaspettata, come per tutti. Dolorosissima. Un vuoto che difficilmente riuscirà a colmare. In una intervista ad Adnkronos, Malgioglio ha voluto svelare l’ultima telefonata di circa un mese fa con la grande Carrà, scomparsa per una malattia all’età di 78 anni.

Raffaella Carrà e l’ultima telefonata a Cristiano Malgioglio

Parlando di Raffaella Carrà, Cristiano Malgioglio non può che definirla “la televisione”. Anche per questo il noto paroliere auspica che la Rai possa dedicarle gli studi di via Teulada. Parlando della loro ultima telefonata ha raccontato:

Ci siamo sentiti al telefono appena un mese fa, non ricordo cosa le dissi, l’avevo salutata e lei aveva riso come sempre. A un certo punto aggiunse: ”Ti prego Cristiano, quando arrivi tu la televisione cambia colore, non cambiare mai’. Allora non capii cosa volesse dirmi, non mi aveva mai parlato così, ma ora penso che quello era un messaggio di amore, di addio per me. Ogni volta che ci ripenso mi commuovo.

Parlando ancora dell’amica scomparsa ribadisce il essere artista a 360 gradi:

Raffaella era un’artista completa, sapeva fare tutto: stare in scena, ballare, cantare, recitare donne. Un po’ come Loretta Goggi e Rita Pavone. Era una donna forte che ha sacrificato la sua vita personale per il lavoro. Oggi non solo la stampa italiana ma anche quella estera parlano della scomparsa della Carrà e questo non è mai avvenuto per nessuno.

Per la Carrà, Malgioglio ha scritto Forte, Forte, Forte. In merito Cristiano rivela un retroscena su un altro successo da lui scritto:

Era la prima volta che Raffaella cantava una canzone d’amore e si cimentava interpretando un testo così forte e sensuale. Lei era impazzita per questa canzone. Poi Boncompagni (Gianni, ndr) mi propose di scrivere il testo di ‘A far l’amore comincia tu’ ma io rifiutai perché non mi sembrava un genere adatto a me e lui mi disse: ‘Sbagli perché questo diventerà un grandissimo successo internazionale’ e così fu.

Il cantautore ha infine ricordato anche l’ultima volta che lui e Raffaella si incontrarono, subito dopo la sua prima esperienza al GF Vip:

Aveva fatto una cena per me, è stata meravigliosa. Le raccontai tante cose e abbiamo riso come matti. Raffaella con me si divertiva molto, aveva il dono della risata. A casa era una donna normalissima, non era la star che tutti conosciamo. Era la persona più semplice che potesse esistere. La sua morte mi ha spiazzato, non mi ha mai parlato della sua malattia, sono stato malissimo […] Raffaella ha lasciato una scia di magia non solo in Italia ma anche all’estero.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI