Stefano Bettarini e i baci gay al GF Vip: “Il troppo stroppia, non si combatte così l’omofobia”, ira web

27/12/2020 di Emanuela Longo

Sta facendo discutere la nuova uscita di Stefano Bettarini contro il Grande Fratello Vip. Dopo essersi scagliato solo qualche settimana fa, sempre via social, contro il padrone di casa Alfonso Signorini, ecco che l’ex calciatore torna a criticare le dinamiche del reality e più o meno indirettamente anche i suoi concorrenti.

Stefano Bettarini nella bufera social dopo l’ultima uscita (infelice)

Questa volta a finire nel mirino delle critiche di Stefano Bettarini sarebbero stati i baci scambiati nella Casa del GF Vip. Attenzione però: non tutti i baci, ma sono quelli tra persone dello stesso sesso.

A suo dire, infatti, mostrare baci tra uomini – vedi Tommaso Zorzi ed Oppini o ancora Zorzi e Zenga – non sarebbe educativo così come quelli tra Rosalinda Cannavò e Dayane. A suo dire non si combatterebbe così l’omofobia.

Eppure nel fare questa netta distinzione ha alimentato a sua volta, si spera involontariamente, proprio questo brutto male. Ciò che davvero non è da considerarsi educativo tuttavia è altro. Come ad esempio sentire bestemmie, o magari discorsi di assurda violenza contro le donne. Ma ecco il suo sfogo su Instagram, accompagnato da una serie di video che immortalano i baci tra persone dello stesso sesso:

E per inciso, credo che qualcuno ci debba, vi debba delle spiegazioni su ciò che sia “politicamente corretto“. Ciò che stabilisce “chi” e “come” le famiglie ed i bambini saltino fuori soltanto quando ci sia da crocifiggere qualcuno! Scomparire subito dopo e appena si allude (ridendo e sorridendo) ad “uccelli” e “sco*ate”… O peggio, frasi irripetibili sulle donne! Vogliono forzarci e creare questa lobby. Non si combatte così l’omofobia. Il troppo stroppia sempre. Ma per me (personalissimo parere) ottengono solo e soltanto l’effetto contrario, ovvero irritare anche chi omofobo non lo è affatto.

Il web contro Stefano Bettarini

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI