Socrate – Il merito in tv, stasera su RaiUno con Tiberio Timperi. Lanza: “Temo gli ascolti, ma sono pronto a quest’ultima sfida”

07/02/2012 di Emanuela Longo

Prende il via nella prima serata odierna su RaiUno, la nuova trasmissione ideata da Cesare Lanza e condotta da Tiberio Timperi dal titolo Socrate – Il merito in tv, interamente dedicata a chi, grazie ai propri meriti ed alle proprie capacità, è riuscito a raggiungere il successo. Al fianco del padrone di casa, la modella e showgirl Sofia Bruscoli, mentre le musiche del maestro De Amicis realizzate dall’orchestra composta dai migliori talenti italiani, faranno da contorno alla serata, insieme ai numerosi ospiti che andranno perfettamente a coniugare i due elementi di approfondimento ed intrattenimento.

Relativamente agli ospiti, troveremo così il direttore de La Stampa Mario Calabresi che si confronterà sul tema del perdono con l’onorevole Giovanni Bachelet e il giornalista Vittorio Feltri. Ospiti anche Corrado Passera, ministro dello Sviluppo Economico, l’ex sindaco di Milano Letizia Moratti, il direttore del Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli e lo scrittore Massimo Fini.

Tra i personaggi dello spettacolo, oltre a Giancarlo Giannini che leggerà testi di Steve Jobs, di Platone su Socrate e di Cyrano de Bergerac ci saranno: Al Bano, Ornella Vanoni, Loredana Errore, Catherine Spaak, Gigliola Cinquetti e Gianni Bisiach. In studio, inoltre, saranno presenti anche acclamati studiosi della mente, tra cui lo psichiatra Domenico Mazzullo, lo psicologo della strada Stefano Pieri, Alberta Sestito, presidente del Mensa, il neurologo Rosario Sorrentino e lo psicoterapeuta Federico Bianchi di Castelbianco.

Proprio Cesare Lanza, ha spiegato al quotidiano La Stampa le finalità della trasmissione:

Il programma approfondirà da diverse prospettive tutto quello che ruota attorno al merito, anche attraverso le storie di persone che, grazie a scelte personali e professionali coraggiose, hanno cambiato la propria vita. Peculiarità della trasmissione saranno i momenti dedicati al merito nascosto dei Ghostwriter, al carosello, con i grandi registi che ne decretarono il successo, alle testimonianze dei cosiddetti “cervelli in fuga” e di altri giovani che, nonostante le difficoltà, in Italia sono riusciti ad imporsi.

E relativamente al titolo che coinvolge Socrate:

E’ il simbolo del merito. Non ha scritto nulla ma il suo pensiero è stato studiato dagli altri filosofi.

Nonostante il timore di riscuotere bassi ascolti, Lanza si definisce pronto a questa nuova sfida televisiva.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI