Perché Signorini non parla di Tommaso Zorzi in prima serata al GF Vip?

04/11/2020 di Emanuela Longo

Tommaso Zorzi

Tommaso Zorzi ha lamentato dopo l’ultima puntata del GF Vip il fatto che da ormai due settimane non gli sia stato dedicato spazio e la giusta attenzione durante la puntata in prima serata del reality. Il giovane influencer si è ritrovato così a chiedersi se sia davvero così noioso al punto da non essere considerato degno di essere tra i protagonisti. Ma qual è il criterio per cui una storia/personaggio merita di avere spazio in prima serata? La risposta è arrivata a Casa Chi direttamente dal padrone di casa Alfonso Signorini.

Signorini e lo spazio riservato a Tommaso Zorzi al GF Vip

Signorini non ha mai nascosto la sua simpatia nei confronti di Tommaso Zorzi, uno dei personaggi più amati di questa quinta edizione del GF Vip, e proprio a Casa Chi ha spiegato cosa lo spinge a non dargli, forse, il giusto spazio che merita in prima serata:

Intanto devo dire che io personalmente Tommaso l’ho voluto a tutti i costi in questo Grande Fratello perchè già lo seguivo e mi piaceva ed ero assolutamente sicuro che averlo avrebbe fatto la differenza. Zorzi avrà i suoi momenti, ce li avrà e io ve lo garantisco. Certamente ha una personalità talmente poliedrica che si può costruire il Zorzi time dal punto di vista della scaletta televisiva in molte maniere. Ci può essere lo Zorzi opinionista, quello sferzante, quello show man, quello che balla la Carrà e canta Freddie Mercury. Può fare mille cose e le fa. E’ molto egoriferito come ogni personaggio talentuoso e certamente avrà dei momenti in cui potrà esprimersi con potenzialità.

Quali sono i criteri per cui un personaggio può avere più spazio rispetto ad altri?

Intanto ciò che accade nella casa, perchè è ovvio che tutto il discorso Dayane e Oppini offriva degli spunti di discussione e tematiche importanti che poi di riflesso sono andati su Zorzi ma l’altra sera era un momento loro.

Ci sono dei momenti, dunque, riservati a certi personaggi, “sono in tanti e non bisogna dimenticarlo”, ha commentato ancora Signorini.

Ancora non sono state affrontate, ad esempio le storie di Pierpaolo, di Patrizia e dello stesso Tommaso, la cui storia come ha dichiarato lo stesso Signorini è “complessa” dal momento che l’influencer ha una sua fragilità che ancora non ha esplorato.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI