Sia mamma single: “Ho adottato due ragazzi, avevano 18 anni: li amo!”

21/05/2020 di Emanuela Longo

Sia

La cantante australiana Sia, all’anagrafe Kate Isobelle Furler è una mamma single. Dopo la fine del suo breve matrimonio con il documentarista Erik Lang, dal quale non sono nati dei figli, l’artista ha svelato di essere riuscita a vivere comunque la maternità grazie all’adozione. E’ la prima volta che ne parla in maniera chiara anche se già in passato aveva fatto intendere qualcosa in una precedente intervista in cui si era solo limitata a confermare di aver adottato un figlio.

Sia mamma: ha adottato due adolescenti

In una intervista a GQ di alcuni mesi fa la cantante Sia aveva già rivelato di aver adottato un figlio. La rivelazione avvenne mentre parlava di tutt’altro, ovvero del suo rapporto con Diplo con cui aveva precedentemente collaborato:

Quest’anno gli ho scritto un messaggio e gli ho detto: ‘Hey, senti, sei una delle cinque persone da cui sono attratta sessualmente e ora che ho deciso di restare single per il resto della mia vita e ho adottato un figlio, non ho tempo per una relazione… Se sei interessato al sess0 senza legami, fai un fischio.

Nelle passate ore, invece, Sia ha rivelato di aver adottato due ragazzi dopo che entrambi avevano raggiunto la maggiore età. In collegamento con radio SiriusXM le è stato chiesto se avesse adottato un figlio e lei ha replicato che in realtà erano due:

In realtà, ho adottato due ragazzi. Lo scorso anno avevano 18 anni, ora ne hanno 19. Erano troppo grandi per il sistema di affidamento. Li amo. Come stanno vivendo la quarantena? Entrambi la stanno trovando un po’ difficile. Uno di loro un po’ di più rispetto all’altro. Entrambi, però, stanno facendo cose che sono giuste per loro in questo momento. Cose sane, educative.

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI