Serena Grandi VS Karina Cascella a Domenica Live: “Selfie, Instagram? Io non posso… ho cose da fare!”

19/02/2018 di Valentina Gambino

Serena Grandi ha deciso di sottoporsi ad un intervento chirurgico effettuato dal professor Pietro Lorenzetti, proprio come ha fatto poco tempo fa il figlio Edoardo Ercole. L’attrice, in collegamento con Barbara d’Urso, durante la puntata di Domenica Live ha mostrato i risultati di ben 7 ore trascorse in sala operatoria, per riposizionare il proprio seno, naturalmente questa parentesi, ha creato nuove polemiche in studio, con la presenza, tra gli altri, anche di Karina Cascella, colorita come sempre.

Serena Grandi dopo la chirurgia: lo scontro a Domenica Live

“Abbiamo fatto una tartaruga qui che non vedo l’ora di fartela vedere. Speriamo non venga al contrario! Abbiamo riposizionato il seno. Non era tanto per l’estetica ma anche per la schiena, le spalle e per il respiro”. Un dibattito, quello della chirurgia estetica estrema, che ha acceso il parterre di Domenica Live.

In particolare Karina Cascella si è mostrata critica nei riguardi della Grandi, asserendo che i medesimi risultati potevano essere ottenuti anche con una buona alimentazione. “Tutti dovrebbero prendere esempio da Barbara d’Urso che ha un’alimentazione corretta e si allena e non deve ricorrere alla chirurgia plastica”, ha affermato.

Karina Cascella contro Serena Grandi

Il medico che ha eseguito l’operazione però non concorda con la Cascella: “Io non ho mai sostenuto che la liposcultura tolga il peso, ma con la dieta non avrebbe ottenuto di certo gli stessi risultati”. Serena Grandi, replica: “Non sono assolutamente pentita del fatto di aver preso questa decisione. Oggi è un grande lusso, poter andare in palestra, farsi i selfie, stare su Instagram. Io ho tante altre cose da fare, devo fare 2 film”, ha sottolineato in conclusione.

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI