Sanremo 2020, Myss Keta contro Amadeus: “Rimasta come un ghiacciolo!”

17/01/2020 di Emanuela Longo

Myss Keta, Sanremo 2020

Sanremo 2020 è iniziato con una sonora polemica che ha travolto Amadeus a causa delle sue esternazioni giudicate “sessiste” durante la conferenza stampa dello scorso 14 gennaio, quando sono state presentate le donne che lo affiancheranno sul palcoscenico dell’Ariston. Amadeus, rivolgendosi a Francesca Sofia Novello, fidanzata di Valentino Rossi, aveva fatto un discorso a suo dire “frainteso” asserendo: “E’ una sorta di scommessa personale. E’ una ragazza molto bella, ovviamente, sapevamo essere la fidanzata di Valentino Rossi ma è stata scelta anche per la capacità di stare vicino ad un grande uomo, stando un passo indietro, malgrado la sua giovane età”.

Sanremo 2020, Myss Keta contro Amadeus dopo frasi sessiste

“Stando un passo indietro” pronunciato da Amadeus non è passato inosservato ed anzi ha scatenato una vera e propria polemica anche sui social. A nulla sarebbero servite le rassicurazioni giunte più tardi dal conduttore e direttore artistico che si è detto dispiaciuto per essere stato frainteso, tentando di giustificarsi.

Ma a far discutere è stata anche un’altra dichiarazione di Amadeus relativa alla bellezza delle sue co-conduttrici che lo affiancheranno sul palcoscenico nel corso delle cinque serate della kermesse: “Ovviamente, sono tutte donne molto belle”, aveva detto.

Tra coloro che si sono espresse in modo critico nei confronti di Amadeus c’è anche Myss Keta, che proprio a Sanremo 2020 avrà un ruolo, essendo co-conduttrice de L’Altro Festival su RaiPlay. La rapper milanese popolare per la sua identità mantenuta finora ignota, durante un evento organizzato dalla Treccani con Nicola Lagioia ha avuto modo di dire la sua sull’argomento:

Io penso che il posto di una donna sia davanti ad un uomo e che una donna non deve stare in un posto che le impone la società ma che debba prendersi il suo. Ho visto la conferenza e, cosa posso dire, sono rimasta un po’ come un ghiacciolo. Di certo, io, e spero tutte voi in particolare, perché si tratta di donne, penso che nessuna di noi voglia stare al proprio posto anzi voglia conquistarne altri e voglia superare anche certi uomini che dicono queste cose e mettersi davanti a loro. Vedremo, vedremo… Siamo vicini alla conduzione del Festival, comunque, dopo questa conferenza! Stai attento Amadeus! (detto in tono ironico, ndr)

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI