Sanremo 2020, Mara Venier difende Achille Lauro e sbotta: “Dateje il Valium”

06/02/2020 di Valentina Gambino

Sanremo 2020, Achille Lauro e Mara Venier

Achille Lauro è tornato al Festival di Sanremo 2020 dopo la strepitosa performance dello scorso anno con Rolls Royce. Questa volta canta “Me ne frego” e fa impazzire il pubblico dei social per merito del suo outfit. Tutina dorata ispirata a San Francesco con la complicità di Gucci (cliccate qui).

Sanremo 2020, Achille Lauro e Mara Venier
Sanremo 2020, Achille Lauro e Mara Venier

Sanremo 2020, Achille Lauro difeso da Mara Venier

Nonostante i tanti apprezzamenti, sono arrivate anche le critiche. “San Francesco è la prima storia delle quattro che vedrete – spiega il cantante così come riporta Quotidiano.net – . La performance di martedì nasce dalla mia nuova esigenza di portare il teatro sul palco come succede già in tutti i miei live”.

Achille Lauro continua: “La musica è la mia vita e ogni giorno scrivo e compongo ovunque mi trovi. Sanremo è la manifestazione musicale più importante in Italia e anche una grande opportunità per presentare il mio modo di intendere le performance. Mi fa piacere che sia stata apprezzata. Il mio abbigliamento? Ogni rappresentazione teatrale ha i suoi costumi. Io ho indossato il mio”.

Mara Venier ha avuto modo di ospitarlo nella sua trasmissione radiofonica in diretta da Sanremo. E, dopo essere stato criticato da un uomo presente nel pubblico proprio per via dell’abbigliamento indossato sul palco, la conduttrice di Domenica In ne ha letteralmente preso le difese, sbottando:

Rilassate figlio mio, ma rilassate! Aripijate, aripijate amore della zia! Dateje il Valium!

Il look di Achille spiegato in maniera perfetta

In merito al look, Achille Lauro nella sua autobiografia, ha spiegato tutto in maniera perfetta:

Indossare capi di abbigliamento femminili, oltre che il trucco, la confusione di generi è il mio modo di dissentire e ribadire il mio anarchismo, di rifiutare le convenzioni da cui poi si genera discriminazione e violenza. Sono fatto così mi metto quel che voglio e mi piace: la pelliccia, la pochette, gli occhiali glitterati sono da femmina? Allora sono una femmina. Tutto qui? Io voglio essere mortalmente contagiato dalla femminilità, che per me significa delicatezza, eleganza, candore. Ogni tanto qualcuno mi dice: ma che ti è successo? Io rispondo che sono diventato una signorina.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI