Sanremo 2018, Ermal Meta e Fabrizio Moro dopo la vittoria: “Adesso andiamo all’Eurovision!”

11/02/2018 di Valentina Gambino

Sono Ermal Meta e Fabrizio Moro, con il brano dal titolo “Non mi avete fatto niente”, i trionfatori assoluti della 68esima edizione del Festival di Sanremo 2018, la prima con direttore artistico Claudio Baglioni e condotta da Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino. Al secondo posto si sono piazzati Lo Stato Sociale con “Una vita in vacanza” e al terzo Annalisa con “Il mondo prima di te”. Ron, con il brano “Almeno pensami”, di Lucio Dalla, ha vinto il premio della critica “Mia Martini”.

Sanremo 2018, dopo la vittoria Meta e Moro volano all’Eurovision

“Ci siamo rattristati dopo le accuse di plagio “perchè ci siamo sentiti feriti e attaccati ingiustamente ma nessuna sensazione di rivalsa, se ci si parla non serve mantenere rancore” Così Ermal Meta ha voluto commentare la vittoria al Festival di Sanremo dopo le polemiche dei primi giorni. Fabrizio Moro invece ha dedicato il suo trionfo al figlio Libero. I due cantanti inoltre, hanno annunciato che parteciperanno all’Eurovision Song Contest.

La rabbia per le accuse subite (di plagio o ancor peggio di aver cercato la furbata) ancora è lì sullo sfondo, ma per Ermal e Fabrizio adesso è arrivato solo il momento di godersi appieno questa merita vittoria. “Sono così abituato a superare gli ostacoli della vita e trasformarli in energia positiva – dice Moro -, che quello che è successo mi ha aiutato a esibizioni migliori”.

Festival, il successo di Ermal Meta e Fabrizio Moro

“Questa è comunque una canzone d’amore ma nei confronti dell’umanità” ha spiegato Ermal Meta, mentre Fabrizio Moro ha voluto aggiungere “ho cercato spesso di fare delle fotografie del contesto storico. Nel 2007 vinsi con ‘Pensa’ nei giovani”. Alla fine i due sono riusciti a vincere anche i pronostici che li davano vincenti sin dalla vigilia di Sanremo 2018: “Non ci abbiamo mai pensato ai pronostici, se lo avessimo fatto non avremmo vinto probabilmente perché saremmo entrati in ansia da prestazione” sottolinea Meta.

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI