Sanremo 2011: Anna Tatangelo fuori, colpa solo della canzone?

16/02/2011 di Valentina Gambino

Se un pezzo che s’intitola Bastardo lo canta Donatella Rettore va tutto bene, perché è un personaggio di rottura, forte, eccessivo. Se invece è Anna Tatangelo a cantare un pezzo con questo titolo risulta poco credibile, tanto da eliminarla.

Il look c’era, anche se, come scrivevo anche ieri, mi ricordava moltissimo Anna Oxa ai tempi di Un emozione da poco quando nel 1978, con il look punk version saliva per la prima volta sul palcoscenico del Teatro Ariston, ed invece a quanto pare il look di Anna (Tatangelo) è stato curato da quel genio indiscusso di Luca Tommassini.

Ieri sera, durante la prima puntata del Festival di Sanremo Anna Oxa e Anna Tatangelo sono state eliminate. Per quanto riguarda la prima in realtà, credo ci fosse davvero da aspettarselo. Pezzo difficile, troppo urlato e soprattutto, mi spiace dirlo, incomprensibile, poco chiaro. Siamo in Italia, si canta musica italiana che si spera poi venga ricantata, come si fa se non si capiscono le parole? Chi vi scrive inoltre, è una grande sostenitrice della Oxa, quindi non sto scrivendo per una sorta di antipatia o altro, sto cercando di essere soltanto imparziale. Chi vi scrive inoltre, non è una critica, ma una semplice blogger, e non è una fan di Anna Tatangelo, quindi, quando dico che il suo pezzo non meritava di essere eliminato, non lo faccio perché sono di parte, tutt’altro.

A questo punto mi viene giusto da ricordare X Factor, finito tra l’altro da poco, quindi immagino che, a meno che voi non abbiate dei gravi problemi di memoria, ricorderete assolutamente come è andata.

Come ad X Factor che non eliminavano ogni volta un cantante, ma toglievano alla Tatangelo la possibilità di fare quello per il quale era stata chiamata. Stessa cosa è successa ieri sera a mio parere, ed è notevolmente palese. Anna Tatangelo è stata eliminata dal Festival di Sanremo giudicata come persona e non come artista. Un voto a favore dell’antipatia e non contro la canzone in sé, che diciamola è una delle più orecchiabili, la classica canzone che, dopo l’ascolto si ricorda subito. Ed è questo che dovrebbe fare Sanremo.

Con Gigi D’Alessio c’ha fatto pure un figlio, e a quanto pare sono felici e sereni, quindi l’etichetta di rovinafamiglie potete levargliela, oppure no? Tra l’altro mi pare che l’ex moglie di D’Alessio si sia consolata adeguatamente.

Giudicate la canzone, non la persona che la canta.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI