I riti scaramantici di Filippo Bisciglia prima di Temptation Island e la sua giornata ideale nel villaggio

05/06/2021 di Valentina Gambino

Filippo Bisciglia

Filippo Bisciglia torna su Canale 5 al timone della nuova stagione di Temptation Island dal prossimo mese di luglio. In attesa, il conduttore intervistato da Uomini e Donne Magazine, ha svelato alcuni dettagli.

I riti scaramantici di Filippo Bisciglia prima di Temptation Island

La passione è la stessa, il format lo stesso. La novità, come ogni anno, sarà nelle coppie e nelle loro motivazioni. L’anno scorso abbiamo avuto la differenza d’età, i figli non in comune, tantissimi spunti. Quest’anno ci prepariamo a conoscere qualcosa di nuovo, perché sono loro, i partecipanti, il centro del programma. Loro ci fanno rinnovare ogni anno.

Ospite di Casa Chi, invece, il buon Bisciglia ha svelato tutti i suoi riti scaramantici (e non sono certamente pochi):

Sono molto scaramantico. Devo avere sempre la stessa stanza, poi cambio il televisore e metto quello piccolo nel salottino. Devo avere sempre con me un accendino giallo che compro il giorno prima di partire e che alla fine del programma regalo alla mia truccatrice.

 Devo avere i fogli dei testi scritti sempre uguali. Prima di andare a cena faccio la doccia, mi pettino, vado a mangiare e poi il falò; non cambio mai questa sequenza di azioni. 

Ho delle piccole manie che mi “perseguitano”… e prima di ogni falò do sempre il cinque alle persone che mi seguono e a quelle in regia. Ma a tutte, non salto nessuno! Se non do il cinque, se manca qualcuno, se dovesse mancare Raffaella Mennoia io non scendo. 

Una volta ho perso l’accendino giallo e non volevo registrare. Poi per fortuna l’ha trovato Pamela in mezzo alla sabbia.

La giornata ideale nel villaggio delle tentazioni

Temptation Island è h24. Devo essere pronto a intervenire, perché non si sa cosa può succedere nel villaggio. Mi dicono “Filippo, devi entrare nel villaggio delle fidanzate alle dieci!”, ma poi cambia una cosa ed entro alle 19. Anche i falò… pensiamo di chiuderli a mezzanotte e invece chiudiamo alle tre, alle quattro. Io mi sveglio, faccio colazione e rimango in attesa. C’è tanto da studiare per i lanci, quei momenti in cui racconto quello che accade, ne faccio anche settanta o ottanta al giorno. Capita anche che ci svegliamo all’alba per catturare la luce sul mare e fare delle riprese… è tutto adrenalinico e bellissimo.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI