Richard Benson è morto: ipotesi malattia e ultima (inedita) apparizione tv

11/05/2022 di Emanuela Longo

Richard Benson

E’ morto Richard Benson, il primo tra gli anni Settanta ed Ottanta a portare il metal in Italia, dominata all’epoca solo da cantautori. Personaggio ed artista si è spento all’età di 67 anni dopo una lunga malattia. A comunicare la notizia sono stati ieri i familiari su Facebook.

Richard Benson è morto: le cause

Carissimi amici ed amiche, dobbiamo purtroppo darvi la notizia più brutta possibile. Richard ha lottato come un leone anche questa volta contro la morte e purtroppo non ce l’ha fatta. Ci ha lasciato. L’ultima volta però ci ha detto: “Se muoio, muoio felice”.

Così la famiglia di Richard Benson, ex cantante e chitarrista ma anche conduttore radiofonico e televisivo, annunciava la sua dipartita nel primo pomeriggio di ieri, senza ulteriori dettagli sulla malattia.

In rete, dunque, è subito partito il tam tam nel tentativo di conoscere le cause della morte di Richard Benson. A fornirci maggiori dettagli, andando a ripescare informazioni del passato è stato il portale Bufale.net, che in merito scrive:

Nel novembre 2016 sua moglie Ester Esposito aveva pubblicato su Facebook un annuncio in cui chiedeva aiuto per il marito che necessitava di un sostegno economico per ricevere delle cure. Repubblica aveva ripreso l’appello diffuso in seguito dallo stesso Richard Benson. Dalle sue dichiarazioni era emerso che soffriva di problemi cardiocircolatori.

L’ultima apparizione in tv

Con un cambio di programmazione dell’ultimo minuto, oggi, mercoledì 11 maggio 2022, in seconda serata su Rai2 andrà in onda il programma condotto da Valerio Lundini con Emanuela Fanelli, “Una pezza di Lundini”, che vede ospite proprio Benson, scomparso ieri dopo una lunga malattia. “La puntata è stata registrata solo poche settimane fa”, si legge nel comunicato ufficiale Rai.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Richard Benson (@richardbenson.official)

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI