Questo è il mio Paese, anticipazioni fiction RaiUno con Violante Placido: stasera 9 novembre, info streaming e replica

09/11/2015 di Emanuela Longo

Questa sera, lunedì 9 novembre 2015, su RaiUno sarà trasmessa la prima puntata della nuova fiction dal titolo Questo è il mio Paese, in onda dalle ore 21:10 circa e con la presenza nel cast di Violante Placido, nei panni della protagonista Anna. La nuova serie per la regia di Michele Soavi, si comporrà di sei puntate e si incentra sul ritratto immaginario e simbolico di una donna normale, che scopre in sé una forza inaspettata e diventa un’eroina civile, una donna determinata a lottare contro le mafie, per difendere l’integrità delle istituzioni e per il bene della popolazione che rappresenta. A seguire, ecco quali sono le anticipazioni, la trama della fiction e le informazioni sulla visione in streaming e sulla replica.

Questo è il mio Paese, trama nuova fiction di RaiUno e cast

Questo è il mio Paese, in onda da stasera lunedì 9 novembre, è un avvincente drama dal valore istituzionale e civile sul senso di riscoperta e riappropriazione della propria terra e sul coraggio di mettersi in gioco in prima persona per l’affermazione della legalità. Una fiction che unisce insieme temi sociali e pubblici con il racconto della vita privata di Anna e dei suoi figli. Una famiglia come tante, ma particolarmente esposta a dilemmi etici e civili che coinvolgono in modo profondo anche le giovani generazioni.

La storia si svolge a Calura, un piccolo paese del sud, stretto fra il mare e le montagne. È qui che Anna è nata. Ed è qui che ritorna a vivere adesso, per seguire il marito Lorenzo, ingegnere recentemente trasferito a lavorare al cantiere di costruzione di un nuovo terminal portuale. Insieme a loro ci sono i figli Chiara (17 anni), Nino (14) e Caterina (7), che non sono esattamente entusiasti di lasciare Roma per ritrovarsi a vivere in questo angolo sperduto di Italia.

Nel casto, oltre alla presenza di Violante Placido ritroviamo Michele Placido, nel ruolo di un vecchio e temuto boss, capo di uno dei clan che tiene sotto scacco un’intera comunità, ma anche Francesco Montanari, Fausto Maria Sciarappa, Valentina Romani, Cristiano Caccamo, Ginevra Ionta, Lorenzo Zurzolo, Gioia Spaziani, Loredana Cannata, Teresa Saponangelo, Ninni Bruschetta, Marco Leonardi, Sergio Friscia.

Anticipazioni prima puntata Questo è il mio Paese, lunedì 9 novembre

Anna Pozzo torna con la famiglia a Calura, un piccolo paese del sud, dopo vent’anni. La sua vita è cambiata molto da quando poco più che ragazza lasciò il paese in cui è cresciuta, in cui ha conosciuto l’amore per la prima volta con Corrado, un ragazzo di buona famiglia che le ha spezzato il cuore, e dove ha perso la sua migliore amica, Lucia, scomparsa misteriosamente da un giorno all’altro, forse vittima della criminalità organizzata che, da sempre, controlla tutto nel paese.

Anna ora è una ricercatrice in economia. Ha tre figli: Chiara di diciassette anni, bella, ribelle e con una visione tutta sua del mondo e di ciò che è giusto e sbagliato, Nino, quattordici, che nasconde le proprie insicurezze dietro un pungente sarcasmo, e Caterina, di sette anni, dolce e sognatrice. Il marito di Anna, Lorenzo, è ingegnere, ha appena cominciato a lavorare a un grosso scalo merci sulla costa. Per questo motivo la famiglia si è trasferita.

Anna, tuttavia, non immagina quanto questo trasferimento possa riportare a galla vecchi fantasmi mai dimenticati del tutto. Uno di questi è proprio Corrado, ora un ricco imprenditore. Corrado sembra non aver dimenticato i propri sentimenti per Anna, nonostante sia stato lui a lasciarla venti anni prima. Corrado sembra anche nascondere qualcosa sulla misteriosa sparizione di Lucia, qualcosa che forse non ha mai detto a nessuno.

Anna e Lucia non erano le sole amiche del gruppo. Ne faceva parte anche Emilia, da sempre la ragazza più matura e con la testa sulle spalle. Non sorprende dunque che Emilia si sia candidata a diventare sindaco di Calura. Sorprende il fatto che le elezioni le abbia vinte contro Cardi, il sindaco uscente. Emilia chiede ad Anna di diventare assessore al bilancio e Anna capisce subito che le elezioni sono state perse volutamente da Cardi per evitare di affrontare le responsabilità di una gestione fallimentare.

Emilia tuttavia ha anche altro in mente. Ha scoperto da poco di avere un tumore e, consapevole di dover lasciare il proprio posto, pensa che Anna sia l’unica in grado di portare l’amministrazione in salvo fino a nuove elezioni. Anna, nonostante i molti dubbi, decide alla fine di accettare. Corrado le dice apertamente che sta sbagliando, che quel paese è troppo pericoloso e che farebbe meglio ad andare nuovamente via da Calura.

A dare una mano ad Anna e alla sua nuova gestione onesta e trasparente c’è Gina, la quarta amica del gruppo, la più allegra e spensierata quando le “piccole donne” erano solo delle liceali. Oggi Gina è molto cambiata, dopo la morte di Lucia ha deciso di entrare nei Ros, i gruppi speciali che indagano sulla criminalità organizzata. Se da un lato Gina prova ancora del risentimento nei confronti di Anna e del modo in cui è scappata, dall’altra la aiuta informandola sulla guerra di mafia tra i Malorni, una vecchia famiglia contadina, e i Cafuero, un ricco clan che ha investimenti anche nell’alta finanza. Chiara, la figlia di Anna, conosce Cosimo Malorni, figlio del capoclan latitante.

Cosimo, dall’animo tormentato, comincia a stringere un legame profondo con la ragazza. Il vecchio Giannino Cafuero invece, a capo del clan avversario, si scontra fin da subito con Anna, rea di aver messo in discussione gli appalti dell’acqua pubblica: le minacce velate del boss riescono a intimorire il nuovo sindaco, ma non a farle cambiare idea.

QUESTO E’ IL MIO PAESE IN STREAMING – Se volete seguire in live streaming la prima puntata di Questo è il mio Paese del 9 novembre 2015, basterà collegarsi a partire dalle ore 21.10 circa al sito Rai.Tv dal quale da domani sarà disponibile anche la replica streaming nell’apposita categoria Rai Replay.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI