Quarto Grado, al via da stasera 4 settembre con la nuova edizione: Guerrina Piscaglia e Yara Gambirasio

04/09/2015 di Vincenzo Faraone

A partire dalla prima serata di oggi, venerdì 4 settembre, tornerà sui nostri schermi la nuova edizione della trasmissione di approfondimento, Quarto Grado, in onda su Rete 4 a partire dalle ore 21:10 circa ed incentrata sui principali casi di cronaca non ancora risolti. Quali saranno le anticipazioni della nuova puntata che aprirà la stagione condotta come sempre da Gianluigi Nuzzi e Alessandro Viero? Scopriamolo a seguire.

Quarto Grado, in onda da stasera 4 settembre, si focalizzerà sui casi irrisolti della cronaca degli ultimi trent’anni con interviste e documenti inediti sui grandi e piccoli “gialli” che hanno appassionato e diviso l’opinione pubblica, con un’attenzione particolare sul punto di vista della vittima. In questa nuova edizione, il programma a cura di Siria Magri lancerà la campagna di sensibilizzazione #baciachiami. L’amore, come risposta alla violenza e alla paura, è l’assunto che ispira la nuova iniziativa di Quarto Grado.

Durante la diretta della prima puntata di stasera, Nuzzi e Viero scatteranno un selfie scambiandosi un bacio, per invitare il pubblico a fare altrettanto: baciare chi si ama, qualcuno a cui si vuole bene, immortalando il momento con un autoscatto. I selfie potranno essere inviati a quartogrado@mediaset.it e postati con gli hashtag #baciachiami e #quartogrado.

In questa puntata nuovi dettagli sui casi Yara Gambirasio, Guerrina Piscaglia, Loris Stival e le gemelline Schepp. In particolare sarà presente in studio una delle vittime della “coppia dell’acido”, Martina Levato e Alexander Boettcher. Immancabili, inoltre, gli aggiornamenti degli inviati sul territorio, ricostruzioni e contributi di testimoni, tecnici ed esperti.

Tra gli ospiti fissi, per commentare cold case e attualità: Carmelo Abbate, Luciano Garofano, Grazia Longo, Alessandro Meluzzi, Barbara Palombelli, Massimo Picozzi e Sabrina Scampini.

Amante dello sport, mi piace guardarlo e scriverne. Amo il calcio e la F1.

COMMENTI