Pietro Taricone: emblema del Grande Fratello

29/06/2010 di Emanuela Longo

Era il 14 settembre del 2000 quando approdò sul piccolo schermo nostrano, la prima edizione del reality show Grande Fratello. Il programma, all’epoca, non era ancora il grande fenomeno mediatico e di costume poi diventato nel corso degli anni, ma quasi una sorta di esperimento più psicologico che televisivo, che metteva a confronto, per 99 giorni, dieci differenti caratteri, la cui quotidianità veniva costantemente monitorata dall’occhio indiscreto delle telecamere.
Dallo scorso 13 maggio, la giovanissima emittente televisiva del digitale terrestre Mediaset, La5, sta riproponendo le vicende di questi 10 concorrenti, pionieri di un genere televisivo destinato poi a mutare realmente il costume del nostro piccolo schermo.

E’ tra i protagonisti di quella prima, indimenticabile edizione, condotta da Daria Bignardi e che vedeva Marco Liorni nei panni di inviato fuori dagli studi, che fece il suo ingresso Pietro Taricone, classe 1975. Vero personaggio di quell’edizione, con il suo carattere estroverso e carismatico fu uno dei protagonisti più amati dai telespettatori italiani che lo consacrarono, a pieno titolo, vincitore morale del programma.

Tra le motivazioni che avevano spinto Pietro ’o guerriero, come fu denominato, a partecipare al reality, c’era l’intento di divertirsi; ognuno dei suoi compagni di avventura, ne aveva indicato uno: Cristina per paura, Rocco per esibizionismo, Marina per uscire da Messina, Lorenzo per la notorietà e perchè voleva condurre il Festivalbar. Roberta invece voleva vivere un’altra realtà, Sergio per far schiattare tutti d’invidia.

Ultimo a varcare la porta rossa, pronto alla vera avventura, fu poi destinato a primeggiare per tutta la durata della trasmissione. “Un italiano vero”, come lo definì la Bignardi, dal fisico palestrato e atteggiamento tipico dello sciupa femmine di professione, come dimostrato sin dalle prime battute, inizialmente con il flirt con Cristina Pleviani, vincitrice del reality e dal cuore infranto e poi per un interesse nei confronti della gattamorta siciliana Marina La Rosa.
Fu proprio Pietro ad avviare la stagione degli amori all’interno del Grande Fratello: come non ricordare i tentativi maldestri di eludere le indiscrete telecamere e ritagliarsi i momenti di intimità con la sensibile bagnina?

Proprio ieri, Cristina, nel corso di un’intervista, aveva dimostrato l’enorme dispiacere in seguito alla notizia del grave incidente che aveva visto protagonista Pietro, dichiarando (Fonte Adnkronos):

Il mio pensiero va alla compagna, alla famiglia e ai fratelli, che ho conosciuto bene. Spero solo in un miracolo.

Alla fine, il miracolo è tardato ad arrivare. Nonostante gli appelli e le numerose dimostrazioni di affetto dei suoi fans, sulla pagina a lui dedicata su Facebook (con un numero cresciuto in modo consistente da ieri pomeriggio), il guerriero ha ceduto, lasciando la compagna Kasia Smutniak e la piccola figlia di 6 anni, Sophie. E con lui, se ne va anche un pezzo importante di storia televisiva perchè, come in molti hanno ricordato ieri, in attesa di avere notizie positive sul suo stato di salute sempre più critico, Pietro Taricone è il Grande Fratello.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI