Pierpaolo Pretelli, è (anche) di Giulia Salemi il merito del suo successo: “Mi ha aiutato a credere in me stesso”

09/11/2021 di Emanuela Longo

Pierpaolo Pretelli e Giulia Salemi

Pierpaolo Pretelli dopo il successo del Grande Fratello Vip e di Tale e Quale Show ha intrapreso una nuova avventura, sempre su Rai1, sotto l’ala di Mara Venier. La conduttrice lo ha fortemente voluto a suo fianco come ospite fisso della sua Domenica In. In una recente intervista al settimanale DiPiù, come riporta anche LaNostraTv, il buon Pretelli ha voluto fare un bilancio della sua carriera.

Pierpaolo Pretelli e le parole su Giulia Salemi

Oggi Pierpaolo Pretelli è certamente soddisfatto e sereno sul piano professionale, ma non sempre è stato così al punto da ammettere:

Negli anni scorsi ho perso tante occasioni perché non credevo abbastanza in me stesso.

Nel corso dell’intervista l’ex gieffino ha speso delle bellissime parole anche nei confronti di Giulia Salemi, la compagna che ha conosciuto e della quale si è innamorato proprio nella spiatissima Casa del GF Vip durante la passata edizione del reality:

Lei mi ha aiutato a credere di più in me stesso: ora so che con lei al mio fianco tutto è possibile. Lei è la prima che mi supporta e mi dà coraggio: è anche merito suo se a livello professionale, dopo tanti alti e bassi, le cose vanno finalmente bene.

Non erano in tanti a credere nella loro storia d’amore iniziata sotto l’occhio indiscreto delle telecamere, ma alla fine si sono dovuti ben presto ricredere. A far dubitare di Pretelli, la precedente “cotta” per Elisabetta Gregoraci, della quale oggi dice:

Di Elisabetta non parlo più, appartiene al passato. Con Giulia? Sono stato sicuro fin da subito che con lei sarebbe nata una storia importante.

In merito al loro futuro di coppia ed alla possibilità del matrimonio, infine, Pierpaolo ha commentato:

 Se le cose tra noi continueranno così, il matrimonio è un passo che sicuramente arriverà.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI