Paolo Corazzon, star tv del meteo per colpa di un paio di scarpe: “Devo tutto a Barbara D’Urso”

28/11/2010 di Simone Morano

Curiosa e interessante intervista di Paolo Corazzon a Grand Hotel. Il meteorologo lanciato da Barbara D’Urso si è confessato sulle pagine del settimanale diretto da Orio Buffo, raccontando i suoi inizi in tv e la fama raggiunta all’improvviso.

Devo tutto a Barbara D’Urso, è lei che ha tirato fuori il mio lato più divertente, quello che cercavo di tenere nascosto dietro la mia divisa. Tutto è nato per colpa, o per merito, di un paio di scarpe da ginnastica. Quando andavo in onda, infatti, sotto il vestito “serio” indossavo le scarpe da tennis, che di sicuro stonavano, ma che non venivano mai inquadrate. Una volta, invece, mentre non ero ancora in onda, l’inquadratura si è allargata, e Barbara le ha subito notate. Una volta iniziato il collegamento, la prima cosa che mi ha chiesto, invece delle previsioni del tempo, è stata di mostrarle le scarpe che indossavo. Io all’inizio ero un po’ imbarazzato, poi ho ceduto. Ne è nato un siparietto scherzoso. Da allora, si è instaurato tra di noi un rapporto fatto di battutine, scherzi e giochi.

Corazzon racconta com’è nata la sua passione per il meteo:

Finite le superiori, la mia passione era così forte che volevo trasformarla in una professione, quindi mi iscrissi alla facoltà di Fisica. Al primo anno, mamma e papà mi regalarono la prima stazione meteo: non stavo nella pelle, era il mio primo strumento serio. L’ingresso nel mondo del lavoro non fu facile, prima insegnai per un paio di anni. Poi, grazie a Mario Giuliacci, riuscii finalmente a entrare nel Centro Epson di Milano.

COMMENTI