Paolo Bonolis prende in giro Barbara d’Urso? Ad Avanti un altro spunta la busta choc

15/05/2021 di Valentina Gambino

Paolo Bonolis prende in giro Barbara d’Urso

Paolo Bonolis si burla di Barbara d’Urso durante Avanti un altro? Così come fanno sapere i colleghi di Blogo, pare che il conduttore abbia tirato in ballo la famosa “busta choc” presente nei programmi di Carmelita.

Paolo Bonolis prende in giro Barbara d’Urso? Spunta la busta choc

L’occasione è l’ingresso in studio della ‘bona sorte’, pescata dalla concorrente di turno che, in caso di risposta esatta alla domanda, sarebbe potuta volare di colpo a quota 300 mila euro. – scrive il buon Massimo Falcioni di TVBlog – Ma per farlo da quest’anno è necessario indovinare un rumore misterioso con l’aiuto di tre indizi contenuti in una busta.

Già, la busta. Ed è qui che entra in scena il fantasma della D’Urso, evocata da Bonolis con espressioni e gesti che non hanno bisogno di troppe interpretazioni.

Prima della pubblicità la nuova frecciatina:

Ora faccio la televisione come va fatta: quale rumore si celerà? Non perdete l’appuntamento con il disvelamento del mistero, tra poco, sempre con noi. E all’interno di questa busta tanti suggerimenti…

Non è certo la prima volta che Paolo Bonolis lancia frecciatine a Barbara d’Urso. La conduttrice di Pomeriggio 5, in alcune occasioni si sarebbe “dimenticata” di citare il game show in onda dopo di lei.

Per questo motivo, Bonolis ha ironicamente precisato:

Grazie Barbara per ricordare sempre che dopo di te ci siamo noi.

Lo scorso anno, invece, Barbara d’Urso ha recitato con Salvini in diretta TV l’eterno riposo e, anche in questo caso, Bonolis ha colpito ancora:

Vuole impossessarsi anche del Vaticano, non solo di Canale 5.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Avanti un Altro (@avantiunaltro_official)

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI