Paola Perego parla de La Talpa: silenzio sul matrimonio di Lorella Boccia e Niccolò Presta

02/07/2019 di Emanuela Longo

Poco più di un mese fa, lo scorso primo giugno, si celebrava il matrimonio di Lorella Boccia e Niccolò Presta, figlio dell’agente Lucio nonché marito di Paola Perego. Proprio quest’ultima però, è stata la grande assente alle nozze in grande stile. Intervistata dal blog di Davide Maggio, la conduttrice (che oggi torna con la nuova stagione di Non Disturbare) ha preferito non replicare alla domanda sui motivi della sua assenza che certamente ha colpito non poco: “Di questo preferisco non parlarne. Mi dispiace che abbia colpito”, si è limitata a commentare.

Paola Perego e il rapporto con Lucio Presta

Lucio Presta, tuttavia, resta per Paola Perego “la persona che stimo di più al mondo”. “Io gli chiesi di lavorare con lui 24 anni fa, non stavamo ancora insieme. Poi galeotto fu il lavoro e stiamo insieme da 22 anni”, ha aggiunto. E a chi la reputa privilegiata per questo, lei ha replicato: “Se fossi stata privilegiata avrei dovuto fare uno dei cinque Sanremo che lui ha fatto o tante altre cose importanti. E’ una persona così onesta moralmente che se deve proporre qualcuno, non propone me. Perché crede che gli altri penserebbero che mi propone solo perché sono la moglie. Per questo ho un grande stima di lui”.

Paola Perego parla del ritorno de La Talpa

Alla domanda sull’ipotesi di un programma simile a La Talpa ma con una conduttrice diversa – si era parlato anche di Simona Ventura – la Perego ha replicato: “Se non è La Talpa possono fare giustamente quel che vogliono. Rifare La Talpa senza di me è come se mi rapissero mio figlio. La Talpa è La Talpa, è un game molto particolare con delle sue regole per cui un altro programma sarebbe un’altra cosa. Nell’ambito dei reality, L’Isola e il Grande Fratello non sono uguali pur appartenendo allo stesso genere”. Quindi ha precisato: “Il problema me lo crea solo La Talpa, che è nata con me, cresciuta con me, e la sento molto mia”.

Ma ne ha mai parlato con Freccero? “Ne ho letto tramite i giornali, perché se ben ricordo lui disse che voleva rifare La Talpa. Non lo conosco personalmente e non ho più saputo nulla. Il problema è che me lo continuano a chiedere, sui social, per strada. La prima cosa che mi ha detto Paola Barale: “rifacciamo La Talpa? Io vorrei fare l’inviata”. Le conduttrici ci sono, ora bisogna solo rifarla”.

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI