Pamela Prati, tutta la verità sul matrimonio con Mark Caltagirone: “Sono stata plagiata”

17/05/2020 di Valentina Gambino

Pamela Prati, tutta la verità

Pamela Prati ospite in esclusiva a Domenica In, ha ripercorso tutta la sua vita. Dall’infanzia in collegio e l’amore per mamma Salvatora che ha avuto la forza di riprendersi i suoi figli, fino al successo e il “Pratiful” con protagonista anche Eliana Michelazzo e il finto marito fantasma Mark Caltagirone.

Pamela Prati, gli esordi della sua carriera

Perché ho scritto un libro? Dopo quello che mi è successo credevo fosse arrivato il momento. Come sono arrivata a Roma? Io volevo fare ciò che ho fatto. Mia sorella Maria lavorava a Roma e ci portava con mia mamma. L’ho convinta a tenermi con lei. Ho cominciato a lavorare come commessa a Via della Croce dove il mio ex agente passò e mi disse che ero sprecata lì e dovevo fare spettacolo.

Lui mi propose la copertina di Playboy e servivano soldi a casa e l’ho fatto. Da lì è cominciata la carriera e arrivo in Rai.

Poi l’incontro con Pierfrancesco Pingitore e il successo del Bagaglino. Da Mara anche il videomessaggio del regista che commuove Pamela Prati fino alle lacrime: “Noi ti aspettiamo e ti vogliamo bene”.

La verità sul Prati-Gate e Mark Caltagirone

Chiedo scusa a te, al pubblico a tutti. Sono stata plagiata. Potevo fare qualsiasi cosa. Io non mi riconosco in quella intervista che abbiamo fatto… non sono io. Mi fa dolore. Mi era stato detto di dirti del colpo di fulmine. In passato hanno plagiato Michelle Hunziker, l’hanno fatto anche con Alfonso Signorini, non è stato fatto solo a me.

Io ero convinta che tutto questo esistesse. Ero in balia di un sistema. Con il mio avvocato vogliamo aprire un’associazione. Io non ero cosciente che ti stavo prendendo in giro. Sono stata una stupida e una cretina. Il capitolo bambini è stata la cosa più dolorosa di tutti. Io volevo diventare madre… l’ho sempre desiderato. Questa è crudeltà.

Io ero convinta che questi bambini esistessero. Non ho mai avuto dubbi, ci sono le prove. Nelle sedi opportune stanno andando avanti. Il tempo è galantuomo e darà tutte le risposte. Io non ho mai messo in mezzo i bambini proprio perché quella bambina ha sofferto troppo.

Mara Venier aveva immeditatamente capito tutto:

Io ho troncato l’intervista e da quel giorno non ne ho mai voluto parlare perché ho cominciato ad avere dei dubbi. Nei tuoi confronti ci sono stati cattiveria e insulti ma anche affetto… che cosa ti ha fatto più male?

Pamela Prati non ha dubbi:

Essere giudicata per quella che non sono. Essere accusata di aver inventato… io ho creduto, sono stata ingannata. Aspetto con calma la mia rivincita, la mia rinascita. C’è ancora posto per amore, quello per me stessa!

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI