Ospiti del sabato di “Che tempo che fa”, Giorgio Bocca e Isabella Rossellini

31/01/2010 di Marco Ceste

Il Sabato sera di “Che tempo che fa” si apre, come di consueto, con Luca Mercalli, l’esperto di meteorologia, geografia e geologia. L’argomento del suo intervento è di attualità: la pericolosità di molte case che vengono costruite su terreni non adatti. La causa è il crollo delle stesse. Poi, le previsioni per il tempo dei giorni a seguire.

Dopo di lui il vice direttore de La Stampa Massimo Gramellini, che come sempre espone i sette fatti della settimana. Vengono citati: uno scrittore inglese che parla della vecchiaia del mondo, l’ammonizione inflitta a Materazzi per aver festeggiato la vittoria nel derby indossando la maschera di Berlusconi, un convoglio trasportante gpl che viaggiava con le ruote in fiamme, il solito episodio di razzismo, l’approvazione da parte del Parlamento della legge per aprire la caccia dodici mesi all’anno, il caso del crollo della casa di Favara e le parole di Bertolaso sulla situazione degli aiuti ad Haiti, che hanno offeso gli Stati Uniti.

Ma ecco il primo grande ospite della serata: uno dei più grandi giornalisti italiani, nonché scrittore, Giorgio Bocca. Presenta il suo ultimo libro, Annus horribilis, edito da Feltrinelli.

Il pessimismo allunga la vita. Parlar male della gente fa star bene.

Con questa frase ironica esordisce il grande scrittore. Parla del tempo che scorre, della percezione, quando si invecchia, della debolezza e della fragilità di un uomo. Fra le pagine del suo libro molte riflessioni sulla vita, sulla morte, sulla guerra e sulla libertà. Secondo Giorgio Bocca, inoltre, la nostra è una società fondata sulla paura. L’ horribilis del titolo era per lo scrittore inevitabile, perché il 2009 è stato uno degli anni peggiori della nostra storia. E conclude:

Non so cosa ci sia da essere ottimisti. Viviamo in un mondo che sta andando verso l’autodistruzione. Il mondo ormai è troppo piccolo per gli uomini.

Secondo ospite della puntata è una delle più famose attrici italiane di tutti i tempi: Isabella Rossellini, che torna a “Che tempo che fa” dopo due anni. E’ protagonista, sceneggiatrice e co-regista di Green Porno, originale serie di corti sulla vita sessuale degli insetti (prima serie) e degli abitatori del mondo sottomarino (seconda serie). Su questi, si esprime in maniera scherzosa, rispondendo alle domande un po’ timide, in po’ “spinte”, di Fabio Fazio.
Parla poi della sua vita negli Stati Uniti, dove vive ormai da quarant’anni, e del fatto che ha lavorato poco nel suo paese natale, l’Italia. Racconta aneddoti interessanti della sua infanzia e della facilità con cui ha gestito la grande popolarità dei genitori.

A chiudere la serata, come di consueto, la brillante comicità di Antonio Albanese.
Puntata interessante. Un bel mix di cultura, saggezza e ironia. L’appuntamenti è con la serata domenicale.

COMMENTI