Oriana Marzoli rischia la squalifica? Il paragone con il caso Ginevra Lamborghini e le differenze – VIDEO

20/01/2023 di Emanuela Longo

Oriana Marzoli

C’è un video che circola in queste ore e che vede protagonista Oriana Marzoli. La concorrente di origini venezuelane, nelle ultime ore è stata spesso oggetto di veri e propri atti di bullismo da parte di Davide Donadei e di qualche altro Vippone. 

Oriana Marzoli rischia la squalifica? Le richieste sui social

Dalle parole gravissime alla cenere nel bicchiere, la Marzoli, seppur inconsapevolmente, negli ultimi giorni è stata costantemente sotto attacco. Sui social, intanto, si sono già venuti a creare i due consueti schieramenti, tra chi è a favore della Vippona e chi contro.

Proprio in questa continua diatriba si va ad inserire un video che potrebbe costare caro ad Oriana. Addirittura c’è chi invoca la sua squalifica dal GF Vip paragonandolo a quanto accaduto con Ginevra Lamborghini, rispetto al caso Marco Bellavia.

Ma cosa è successo? Nelle passate ore la Vippona si trovava in giardino e durante una chiacchierata con Daniele Dal Moro, coprendosi con una coperta per non farsi sentire, avrebbe riservato parole poco carine nei confronti di Davide. Quello che è possibile ascoltare dal video in questione è: “E’ il classico che a scuola…”.

Secondo molti utenti social, la Marzoli avrebbe invocato il bullismo nei confronti di Donadei, ma queste restano solo supposizioni, dal momento che la seconda parte dell’audio è obiettivamente indecifrabile. Sui social, intanto, viene chiesta la sua squalifica esattamente come accadde per Ginevra Lamborghini quando parlò di bullismo nei confronti di Marco Bellavia (in quel caso perfettamente udibile). 

Nel caso della Marzoli, se davvero avesse voluto dire: “è il classico che a scuola bullizzavi”, nonostante la frase molto triste in sé, non avrebbe comunque invocato il bullismo nei suoi confronti ma avanzato una sua osservazione (comunque discutibile nei contenuti, sia chiaro). Tutto ciò resterebbe comunque nell’ambito delle ipotesi, essendo l’audio non udibile. Ginevra, invece, ricordiamolo, disse in maniera chiara: “Per me hai già sbagliato troppo. Quindi ti meriti pure di essere bullizzato, te lo meriti. Poverino il ca**o”.

Voi cosa ne pensate?

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI