Ora Masi non vuole Fini e Bersani a Vieni via con me

13/11/2010 di Simone Morano

Pierluigi Bersani

Ancora una polemica tra il direttore generale della Rai Mauro Masi e la trasmissione di Raitre Vieni via con me. Nel mirino è finita la partecipazione al programma, lunedì prossimo, di Pierluigi Bersani e Gianfranco Fini, i quali dovrebbero leggere un elenco dei valori della sinistra e della destra.

Masi ha chiesto di impedire la loro presenza, nonostante la partecipazione dei due uomini politici fosse nota al direttore generale dallo scorso 5 luglio, quando Raitre aveva fatto pervenire presso la direzione generale la scheda del programma con l’elenco degli ospiti, scheda approvata dallo stesso Masi a inizio settembre.

Ora il direttore generale ha cambiato opinione, e in accordo con il vicedirettore generale Antonio Marano ha imposto lo stop, sia sostenendo che nella scheda del programma i nomi di Bersani e Fini non erano presenti, sia facendo riferimento a una raccomandazione della Vigilanza del 2003 secondo la quale i programmi di intrattenimento possono ospitare politici solo per “questioni di competenza”.

Il direttore della terza rete Paolo Ruffini non ha accettato:

Confermo l’invito: non ci sono ostacoli alla loro presenza, e le regole sono state rispettate.

Loris Mazzetti, capostruttura di Raitre e responsabile del programma, aggiunge:

Il nostro è un programma di approfondimento culturale, e non un varietà. Per questo motivo non andiamo contro i regolamenti aziendali, né contro quelli definiti dalla Commissione di Vigilanza.

E mentre Fini fa sapere attraverso il suo portavoce che sarà presente, anche Bersani puntualizza:

Io ho ricevuto l’invito dai conduttori e dagli autori del programma, non sarà certo Masi a dirmi dove devo andare.

COMMENTI