Olesya Rostova non è Denise Pipitone? L’avvocato di Piera Maggio interviene

07/04/2021 di Emanuela Longo

Olesya Rostova non è Denise Pipitone

AGGIORNAMENTO: Milo Infante nel corso di “Ore 14” ha svelato che l’avvocato di Piera Maggio non avrebbe rilasciato alcuna dichiarazione a FanPage.it. Di fatto, quindi, non ci sarebbero ancora notizie ufficiali.

Sfuma ogni speranza che Olesya Restova, la 21enne russa, possa essere Denise Pipitone. Lo ha confermato in questi minuti a Fanpage.it l’avvocato Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio, madre della piccola misteriosamente scomparsa nel 2004 dalla Sicilia.

Olesya Rostova non è Denise Pipitone

La storia partita dalla Russia circa una settimana fa, dunque, come sospettato sin dall’inizio rappresenta l’ennesimo buco nell’acqua: la ragazza in cerca della sua famiglia naturale dopo essere stata rapita chissà dove da bambina, non è Denise Pipitone.

Le speranze per la famiglia della piccola si erano riaccese dopo 17 anni di attesa e Piera Maggio aveva ancora una volta trattenuto il respiro sperando di poter finalmente confermare quel sentore mai svanito, ovvero quello di poter abbracciare l’amata figlia scomparsa nel nulla da Mazara Del Vallo.

Purtroppo la tv russa ha trasformato la vicenda in una sorta di triste reality show trasmettendo a puntate le varie tappe fino all’esito del test del sangue. In merito alla vicenda, Fanpage.it scrive:

L’avvocato Frazzitta specifica di avere ceduto alla richiesta della produzione di Let Them Talk, lo show russo che sta trattando la storia della giovane Olesya, per poter mettere velocemente un punto alla vicenda. […] Avviare una rogatoria internazionale, che avrebbe obbligato la produzione di Let Them Talk a condividere in privato l’esito dell’esame del DNA cui si è sottoposta Olesya, avrebbe richiesto almeno quattro mesi, spiega Frazzitta a Fanpage.it. È per evitare che il caso diventasse ancor più mediatico che l’avvocato di Piera Maggio ha accettato di partecipare in collegamento alla registrazione di Let Them Talk di ieri 6 aprile, una puntata che ha chiarito che Olesya non è Denise. Una puntata che farà cessare le speculazioni su questa storia dolorosa.

Durante lo show l’avvocato non avrebbe trattenuto lo sgomento e la rabbia per come la storia sarebbe stata gestita. A ricostruire la vicenda e la vergognosa gestione del caso in Russia sarà la puntata di Chi l’ha visto in onda stasera su Rai3.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI