“Non sono Denise Pipitone”: 19enne di Scalea in diretta Tv “ma disposta a fare test Dna”

11/05/2021 di Emanuela Longo

Non sono Denise Pipitone, 19enne di Scalea

Non sarebbe Denise Pipitone la ragazza 19enne di Scala (in realtà di Cosenza) sulla quale nelle ultime ore si erano concentrati gli accertamenti dei Carabinieri dopo alcune segnalazioni e dopo una serie di coincidenze con la storia della bambina scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004.

Ragazza di Scalea smentisce di essere Denise Pipitone

Durante il promo di Pomeriggio 5, l’inviato della trasmissione di Barbara d’Urso è riuscito ad intercettare in diretta la ragazza che ha spiegato di non essere lei Denise Pipitone come evidenziato dal certificato di nascita che le è giunto in queste ore e che ha parzialmente mostrato sul suo cellulare in diretta tv.

La ragazza che di nome fa Denisa ha smentito più volte di essere Denise Pipitone ed ha lanciato un appello a Piera Maggio affinché non smetta mai di cercare la propria figlia.

Tornata in studio Barbara d’Urso ha commentato:

C’è stato un colpo di scena durante il nostro promo. Si era sparsa la notizia che c’era una ragazza che poteva essere Denise, la stessa età, la stessa cicatrice sull’occhio… Ma lei sostiene dice di non essere Denise Pipitone.

La giovane ha ammesso di essere sotto choc per la notizia che è stata divulgata nelle ultime ore d ha spiegato dell’arrivo dei Carabinieri:

Io sono di Cosenza e da due giorni sono da un’amica a Scalea. Stavo andando via dal Compro oro e arriva la volante che ci fermano. Poi mi portano in caserma e mi chiedono tutti i dati per identificarmi, ho mostrato la carta d’identità, sia italiana che rumena. Io sono nata in Romania da genitori entrambi rumeni. Sono in Italia dal 2009, sono venuta a Scalea per stare con un’amica ma abito a Cosenza. Se serve sarei disponibile a fare il test del Dna. Quando la notizia si è sparsa? Mamma mia, sono arrivata a mettere tutto in discussione…

La ragazza ha raccontato di aver vissuto con i nonni ed ha spiegato che tutto ciò è solo un insieme di coincidenze.

Da quando sono diventata maggiorenne ho fatto diversi lavori come baby sitter, badante… lavori in nero. E con il periodo Covid è difficile trovare…

La giovane ha ribadito di essere nata il 4 maggio 2002 in Romania ed ha vissuto lì fino a sei anni e mezzo:

Sono venuta in Italia verso aprile del 2009 con mia madre. Se mi ricordo l’infanzia in Romania? Sì! La cicatrice? Avevo due anni ma mi hanno detto che sono caduta dal cavallo. Non sono stati messi punti ed è rimasta aperta. Tutti raccontano la stessa versione. Avevo sentito parlare di Denise Pipitone in tv ma non ho mai sospettato. L’unica cosa era il nome ma a parte questo non l’ho mai ricollegata a me e alla mia storia. Quando sono arrivati i carabinieri non sapevo neppure che pensare ma non l’avrei mai sospettato ed ancora ora mi sembra strano. 

Infine un appello ulteriore a Piera Maggio

La cosa che mi sento di dirle è di non perdere mai la speranza, io sono stata un falso allarme ma potrebbero esserci altre segnalazioni e se Dio l’aiuta potrebbero esserci altre segnalazioni.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI