Quando Nina Speranza, figlia di Luca Argentero, fu “paparazzata” sulla cover di un settimanale

09/01/2021 di Valentina Gambino

Luca Argentero con la figlia Nina Speranza e la compagna Cristina Marino

Luca Argentero questa sera sarà ospite di C’è posta per te. Nell’attesa di preparare i fazzoletti che ci serviranno per asciugare le lacrime, vi ricordate quando l’attore sbottò con la compagna Cristina Marino per colpa della cover di Oggi? Il settimanale, infatti, aveva piazzato in copertina la figlia Nina Speranza, coprendole il viso in maniera fin troppo blanda.

Quando le foto di Nina Speranza fecero arrabbiare Luca Argentero e Cristina Marino

Ci tenevamo a condividere con voi un accaduto molto spiacevole che ci porta ad essere schifati e indignati. Sono parole forti ma è quello che proviamo. Ancora una volta Nina è stata pubblicata in maniera molto esposta e irresponsabile su un giornale.

Un paio di settimane fa da Chi e questa settimana da Oggi, è stata schiaffata Nina. La premessa è che ci sono cose più gravi in questo momento nel mondo, ma è grave tutto ciò che ti tocca da vicino e questa cosa ci tocca molto da vicino. Avevamo deciso di evitare a Nina una esposizione pubblica.

I due direttori, Alfonso Signorini per Chi e Umberto Brindani per Oggi, hanno deciso di rendere pubblica la faccia di nostra figlia, non oscurandola in modo adeguato.

Siamo stati privati del diritto di poter decidere se pubblicare nostra figlia o no. Le interviste sono rubate, un articolo non concordato, vengono presi virgolettati di altre interviste, che riguardano Doc e rapporti con un’altra azienda. Insomma, mi sembra un vero e proprio piccolo furto.

In quella occasione Luca Argentero si era presentato sul web al fianco della compagna Cristina Marino, prendendo una importante decisione: presentare Nina Speranza pubblicamente.

Abbiamo capito perché tanti personaggi pubblici scelgono di postare i loro figli forse per evitare ci sia un accanimento in questo senso. Per questo vi presentiamo la piccola Nina, sperando che vi venga voglia di comprare una copia in meno di questi giornaletti. Condivideremo con voi un po’ di più per evitare che ci sia questo accanimento e ci sia una sorta di lucro su una minore. Speriamo davvero possiate capire la nostra rabbia e fare in modo che questo accada sempre meno.

Dopo questo avvenimento, il direttore di Oggi aveva risposto pubblicamente (cliccate qui), mettendo fine alla querelle.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI