Nicola Vivarelli svela cosa è successo con Gemma Galgani a Roma: “C’è voglia di trascorrere insieme momenti piacevoli…”

27/06/2020 di Valentina Gambino

Gemma Galgani e Nicola Vivarelli

Nicola Vivarelli e Gemma Galgani hanno passato alcuni giorni insieme a Roma. Tra le pagine di Uomini e Donne Magazine, Sirius ha raccontato cosa è accaduto con la dama nel corso del loro brevissimo soggiorno nella Capitale, anticipando di voler passare altri momenti al fianco della torinese.

Nicola Vivarelli svela cosa è successo con Gemma Galgani a Roma

Abbiamo passato due giorni molto piacevoli e rilassanti, abbiamo fatto delle belle passeggiate in centro e per le ville di Roma. Appena sceso a Roma, ho percepito un tono diverso nella voce di Gemma. Era più felice, più tenera, riuscivo a sentirla più vicina di sempre. Ovviamente, sentendomi fisicamente più vicino a lei, tutto ha preso una piega diversa. Sono stato molto felice di aver avuto modo di trascorrere un po’ di tempo insieme. Abbiamo avuto modo di stare vicini, di parlare finalmente guardandoci negli occhi e di certo non sono mancate le risate.

Gemma ha accusato Sirius di essere poco presente delle volte. Nicola ha confermato questo aspetto, confidando che non rinuncia a sentire in qualche modo la Galgani:

Devo essere sincero, a volte non sono presente al cento per cento ma non perché non voglia, solo perché sono preso da certe cose che devo fare durante la mia routine giornaliera…nonostante ciò, c’è modo di sentirci più volte durante l’arco della giornata, sempre con molto piacere. Abbiamo sempre la voglia di chiamarci, massaggiarci, videochiamarci, cosa che rende la distanza meno difficoltosa. Questo è un buon modo per sentirci più vicini. Non abbiamo ancora definito alcun progetto ma sicuramente c’è tanta voglia e volontà di organizzarci al meglio per poter trascorrere altri piacevoli momenti.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI