Nell’appuntamento domenicale di Che tempo che fa, Giovanni Floris e Hugh Grant

15/02/2010 di Marco Ceste

L’appuntamento domenicale con la fortunata trasmissione di Fabio Fazio si apre con l’ormai consueto angolo dedicato alla letteratura, presentato da Giovanni Zucconi: “Bookstory”. Si parla de La coscienza di Zeno, celeberrimo testo scritto da Italo Svevo. L’autore pubblicò il libro a pagamento (spese 7.000 lire), dovendo anche accettare diversi tagli. L’editore dichiarò che Svevo non sapeva scrivere. Sicuramente non aveva un grande fiuto.

Dopodiché, continua il momento culturale con il professor Flavio Caroli, esperto critico d’arte. Si racconta come il tempo è stato nei secoli rappresentato in diverse opere. Si citano dipinti di Giorgione, Baschenis, Tiepolo, Picasso, Balla e Hirst.

Poi il primo ospite della serata: il giornalista Rai Giovanni Floris, presentatore di Ballarò. Tema centrale dell’intervista è la delibera della Rai che prevede, durante il periodo di campagna elettorale, la soppressione dei programmi di approfondimento politico. Floris ci scherza su:

Vuoi un riassunto sostanziale? Semplice: non andiamo in onda.

Poi passa alla formalità e legge quasi per intero il decreto, il quale spiega le regole che le trasmissioni dovrebbero rispettare per continuare la messa in onda. Regole assurde di par condicio, per quanto riguarda il numero dei soggetti che sarebbero invitati nei formati, i tempi e gli argomenti trattati. Il problema è piuttosto spinoso, difficile da comprendere.

Praticamente la mia trasmissione verrebbe svuotata di ogni sua peculiarità,

spiega il padrone di casa di Ballarò,

e dovrebbe diventare una tribuna politica con personaggi non scelti da me, ai quali non potrei fare domande, passerei solo la parola da uno all’altro. A questi termini mi rifiuterò di condurre.

Dopo le questioni legate all’informazione politica, ecco il momento clou della serata.
L’ospite è inglese ma hollywoodiano e molto amato dalle donne: Hugh Grant. Il 19 febbraio uscirà in Italia il suo ultimo film Che fine hanno fatto i Morgan?, commedia brillante scritta e diretta da Marc Lawrence in cui con Sarah Jessica Parker interpreta una coppia americana sull’orlo della separazione, trovatasi all’improvviso ad essere testimone di un omicidio, bersaglio di un killer professionista e costretta a una convivenza forzata sotto sorveglianza.
Si parla dello svolgimento della pellicola e vengono mostrati alcuni passaggi; poi l’attore risponde alle domande con l’ironia che da sempre lo contraddistingue. Gli aneddoti sono vari e divertenti, soprattutto quando Grant rivela di avere molta paura dei fantasmi, paura che è aumentata a dismisura dopo averne visto uno in un castello in Inghilterra. Lo scambio di battute è molto piacevole, cordiale e a tratti decisamente comico.

Comicità che come ogni domenica è protagonista nel finale di puntata, con la frizzante Luciana Littizzetto.
Appuntamento decisamente completo e azzeccato quello di “Che tempo che fa”, con il suo solito misto di cultura, attualità e intrattenimento.

COMMENTI